Libri da regalare a Natale 2014: i consigli di Nanopress

Le feste sono in arrivo ed i libri sono sempre un'ottima idea da regalare per Natale 2014. Ecco i consigli di Nanopress per scegliere i titoli giusti.

da , il

    I libri, si sa, sono sempre un’ottima idea da regalare per questo Natale 2014. Noi di Nanopress vogliamo darvi qualche consiglio, un piccolo suggerimento sui titoli che, secondo noi, vale la pena di leggere. Scegliere di regalare un libro, infatti, non è così semplice come può sembrare, anche perché se non si conoscono bene i gusti dell’altra persona, c’è il rischio che il dono possa non essere gradito. Senza considerare il fatto che nel mare magnum della narrativa contemporanea, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Il consiglio che noi vi diamo è quello di seguire il vostro gusto e di regalare quel volume che, secondo voi, tutti dovrebbero avere tra gli scaffali. Regalare un libro quindi è una scelta particolare, personale e, in ogni caso, intramontabile, anche se qualche piccola dritta, può comunque rivelarsi utile. Ecco allora una selezione dei 15 libri dai quali prendere spunto per i vostri regali di Natale.

    Gli sdraiati, di Michele Serra

    Chi sono Gli sdraiati? Sono gli adolescenti di oggi, quelli sempre connessi, quelli che si divertono quando i grandi lavorano e che iniziano ma mai finiscono. Un monologo di un padre che si rivolge al figlio che racconta, tra ironia e riflessione profonda, il complesso mondo dei giovani d’oggi.

    Adulterio, di Paulo Coelho

    Un matrimonio in crisi e poi, inevitabile, il tradimento. Questo è il tema attorno al quale ruota Adulterio, l’ultimo romanzo dello scrittore brasiliano che, attraverso la storia di Linda, donna in carriera e moglie (apparentemente) felice, affronta un tema vecchio come il mondo. Trattato, come nello stile dell’autore, con garbo e sensibilità, offrendo al lettore una sorta di reportage sull’inquietudine umana, in cui non mancano amore, passione, sofferenza e riscatto.

    Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza, di Luis Sepùlveda

    Pubblicato lo scorso anno, Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza, ultimo libro dello scrittore originario del Cile, racconta una storia che – come già nella Gabbianella – parla delle virtù e dei vizi dell’essere umano, descritti attraverso la metafora del mondo animale. Adatto essenzialmente ad un pubblico molto giovane, il libro è meritevole d’attenzione anche da parte del mondo degli adulti.

    Splendore, di Margaret Mazzantini

    Romanzo incentrato sull’amore omosessuale, Splendore racconta la storia di Guido e Costantino che, dopo aver avuto il coraggio di svelarsi, si allontano e crescono geograficamente distanti, scoprendo, ben presto, di non poter fare a meno l’uno dell’altro. Consapevoli dell’amore che provano, sanno anche però che tutto questo rischia di compromettere le certezze e tutti i loro affetti più grandi.

    Braccialetti rossi, di Albert Espinosa

    Braccialetti rossi, tra i libri più venduti dell’anno grazie al grande successo della fiction tv, prende spunto dall’esperienza personale del suo autore che ha trascorso l’adolescenza combattendo contro il cancro. Perfettamente guarito, Espinosa ha tradotto il suo vissuto in questa sorta di diario che è, al contempo, il racconto di una giovinezza devastata dalla malattia, ma anche un forte inno alla vita, ritrovata grazie alla tenacia e ad un’incredibile forza di volontà.

    Storia di una ladra di libri, di Markus Zusak

    Pubblicato per la prima volta nel 2005, Storia di una ladra di libri, firmato Markus Zusak, ha venduto otto milioni di copie ed è rimasto per sette anni nella classifica dei romanzi migliori di tutti i tempi. Attualmente è tra le opere più lette in assoluto. La storia è quella di Liesel che, grazie al suo amore per i libri, salva decine di volumi dai roghi nazisti, sopravvivendo essa stessa all’orrore della guerra che la circonda.

    La piramide di fango, di Andrea Camilleri

    Per mesi sul podio dei bestseller 2014, La piramide di fango racconta l’ennesima appassionante indagine del commissario più amato dagli italiani. Alle prese, stavolta, col misterioso delitto di un certo Giugiù Nicotra, Salvo Montalbano si addentra nel fango dello squallido mondo degli appalti pubblici, dei cantieri e della politica corrotta.

    Una mutevole verità, di Gianrico Carofiglio

    Il racconto, breve e dal sapore spiccatamente poliziesco, ha per protagonista il maresciallo Pietro Fenoglio, carabiniere del nord spedito a Bari che indaga su un omicidio in cui tutto, fin dall’inizio, sembra piuttosto chiaro. Tranne per il fatto che al principale indiziato manca un movente. Pubblicato per Einaudi, Una mutevole verità è uscito in libreria lo scorso giugno, balzando immediatamente ai piani alti delle classifiche di vendita.

    Un’idea di destino. Diari di una vita straordinaria, di Tiziano Terzani

    L’opera postuma di Terzani, voluta e curata dalla moglie Angela Staude, svela un lato inedito del celebre reporter toscano che racconta, attraverso una serie di appunti e di riflessioni annotati quotidianamente tra il 1984 e il 2004, alcune delle tappe fondamentali della nostra Storia. Un’idea di destino è il racconto di un uomo e della sua vita – straordinaria – spesa in un viaggio continuo per il mondo.

    In fondo al tuo cuore. Inferno per il commissario Ricciardi, di Maurizio De Giovanni

    Il protagonista del romanzo In fondo al tuo cuore è il commisario Luigi Ricciardi alle prese con una vicenda che ha sconvolto l’intera città: un noto chirurgo, stimato da tutti, è caduto da un’impalcatura in circostanze poco chiare. Turbato dalle proprie vicende personali, dai dubbi sull’amore e dalla ‘dote‘ insolita che lo perseguita – riesce a percepire gli ultimi pensieri delle vittime sulle quali indaga – il commissario si mette subito a lavoro.

    Il cardellino, di Donna Tartt

    Vincitore del Premio Pulitzer 2014 per la sezione narrativa, Il cardellino racconta, a metà strada tra romanzo di formazione e thriller, la vicenda di Theo Decker che, ormai adulto, svela in un lunghissimo flash back la storia della sua vita. Sullo sfondo, un piccolo quadro, un’opera ispirata al Cardellino di Carel Fabritius che più di qualsiasi altra cosa ha il potere di fargli sentire vicina la madre, morta tempo prima durante un attentato terroristico.

    Donne, di Andrea Camilleri

    Opera forse un po’ insolita, rispetto alle indagini cui ci ha abituati lo scrittore siciliano, Donne è un’antologia che raccoglie 39 ritratti femminili scelti tra le figure che hanno avuto un’importanza particolare nella vita dell’autore. Da personaggi storici o lettarari – come Antigone e Beatrice – a donne realmente vissute – come la nonna o l’amica Elvira Sellerio – un tenero omaggio di Camilleri al complesso universo femminile.

    Cuore primitivo, di Andrea De Carlo

    Storia appassionante sul ‘restauro‘ dei sentimenti, Cuore primitivo racconta le vicende di una coppia che, dopo una banale caduta – lui precipita dal tetto rompendosi una gamba – scopre quanto fosse precario, e per certi versi finto, l’equilibrio della loro vita matrimoniale. L’incidente, infatti, porta i due a fare i conti con le frustrazioni che, assopite per troppo tempo dentro un’appartente tranquillità coniugale, vengono ora pericolosamente a galla.

    Colpa delle stelle, di John Green

    A detta di molti il più bel romanzo di Green, Colpa delle stelle racconta di Hazel, adolescente affetta da cancro che, frequentando un gruppo di giovani ammalati, incontra Augustus, un ex giocatore di basket che la trascinerà in un mondo fatto di risate, di vita e di passione. Tra i due scoppia l’amore, ma anche il miracolo del tempo che hanno a disposizione, sembra dover essere inevitabilmente pagato.

    Divergent, di Veronica Roth

    Bestseller con oltre un milione di copie vendute, Divergent, il romanzo fantasy della giovane scrittrice americana racconta di come gli esseri umani, in una società distopica del futuro, abbiano posto fine alla guerra dividendosi in cinque fazioni, ognuna delle quali svolge il mestiere più consono alle proprie inclinazioni.