Musei gratis a Milano 2014: per tutto l’anno i luoghi d’arte a prezzo zero

da , il

    Musei gratis a Milano 2014:  per tutto l’anno i luoghi d’arte a prezzo zero

    Quali sono i musei da visitare gratis a Milano? In questo 2014 quasi agli sgoccioli, molti dei luoghi d’arte del capoluogo lombardo sono aperti al pubblico a prezzo zero. Per tutto l’anno, infatti, alcune tra le strutture museali della città garantiscono l’ingresso gratuito al pubblico che può decidere in totale libertà quando programmare le proprie gite culturali, l’importante è sapere dove e quando andare.

    Basta, dunque, rinunciare alla cultura a causa dei costi troppo eccessivi: per tutti gli amanti dell’arte, o semplicemente per chi decide di dedicare un po’ di tempo libero ad un’uscita istruttiva, ecco l’elenco dei musei di Milano che si possono visitare gratis per tutto l’anno.

    La Casa-Museo Boschi Di Stefano

    Tra le dimore storiche della città – fu edificata alla fine degli anni Venti – è aperta al pubblico dal 2003, mentre dal 2008 è entrata a far parte del circuito delle ‘Case Museo di Milano‘. Il museo, che si trova in uno dei piccoli, ma incantevoli, appartamenti dello stabile, era un tempo l’abitazione di due collezionisti d’arte, Antonio Boschi e sua moglie Marieda Di Stefano, che fecero della loro casa un vero e proprio museo abitato. Le opere esposte, donate alla città di Milano nel 1973, sono circa duecento, tutte di arte novecentesca compresa tra il 1910 ed il 1960. La bellissima pinacoteca del palazzo ospita, tra l’altro, alcuni capolavori di De Chirico, Casorati, Sironi e Guttuso.

    Orari: da martedì a domenica, dalle 10 alle 18.

    Lo Studio-Museo di Francesco Messina

    Situato all’interno della chiesa sconsacrata di San Sisto al Carrobbio, il museo fu un tempo il laboratorio di Francesco Messina, tra gli artisti più significativi della scultura italiana del secolo scorso. Qui l’artista siciliano ha voluto che si conservasse una parte della sua opera, grazie ad una donazione fatta al Comune di Milano. Il museo, che ha conservato nel nome l’originaria funzione, ospita un’ottantina di sculture – tra bronzi, terrecotte e cere – e una trentina di opere grafiche, tra le quali acquerelli e disegni a matita.

    Orari: da martedì a venerdì dalle 10 alle 14. Sabato dalle 14 alle 18.

    Il Museo del Novecento

    Forse non tutti sanno che anche il celebre Museo del Novecento, tra i luoghi d’arte contemporanea più famosi al mondo, in alcuni giorni della settimana può essere visitato senza sborsare un soldo. Inaugurato nel dicembre del 2010 il museo si trova all’interno del Palazzo dell’Arengario ed ospita una selezione di circa quattrocento opere che abbracciano tutti i movimenti artistici del XX secolo, dal Futurismo all’Arte Povera. Tra le opere esposte, capolavori di Kandinskij, Modigliani, Matisse e Morandi, insieme al celeberrimo dipinto di Pellizza da Volpedo, Il Quarto Stato, tra le opere più note dell’intera esposizione.

    Orari: martedì dalle 14; mercoledì, venerdì e domenica dalle 17,30; giovedì e sabato dalle 20,30.

    Il Museo del Risorgimento

    Tra i musei di storia italiani più famosi del Paese, il Museo del Risorgimento si trova nel quartiere di Brera, nelle sale del Palazzo Moriggia e raccoglie – secondo un percorso espositivo che segue l’ordine cronologico degli eventi – una serie di dipinti e di cimeli che illustrano la storia d’Italia compresa tra il 1796 il 1870. Tra le opere esposte il famoso poncho e la camicia rossa di Garibaldi, il manto e le insegne regali dell’incoronazione di Napoleone ed il primo Tricolore italiano.

    Orari: da mercoledì a domenica dalle 16.30 alle 17.30; martedì a partire dalle 14.

    I Musei del Castello Sforzesco

    Il contesto museale ospitato nelle splendide sale del Castello Sforzesco è composto da diverse esposizioni a tema tra le quali la Pinacoteca, il Museo Egizio, quello di Arte Antica ed il Museo degli Strumenti Musicali. Tra le centinaia di opere esposte, anche la celebre Pietà Rondanini di Michelangelo, mentre la decorazione pittorica della Sala delle Asse – una serie di intrecci vegetali che adornano la volta e la parete nord della sala – fu realizzata da Leonardo da Vinci intorno al 1498.

    Orari: da mercoledì a domenica dalle 16.30 alle 17.30; martedì dalle 14 in poi.

    Le Gallerie d’Italia

    Forse non troppo conosciuto, nonostante la posizione nel cuore del centro storico meneghino, il complesso espositivo denominato le Gallerie d’Italia, si trova all’interno degli storici Palazzi Brentani e Anguissola Antona Traversi. Dedicato all’Ottocento e al Novecento, il museo è suddiviso in tredici sezioni che ospitano le opere di celebri artisti italiani, tra i quali Canova, Boccioni e Segantini.

    Orari: da martedì a domenica dalle 9.30 alle 18.30; giovedì fino alle 21,30.

    La Galleria d’Arte Moderna

    Con sede nella splendida villa settecentesca di Belgiojoso - tra i capolavori neoclassici di Milano – la Galleria d’Arte Moderna ospita opere appartenenti al periodo Neoclassico e a quello Romantico. Tra i capolavori esposti, dipinti di Cézanne, Van Gogh, Manet, Gauguin e Picasso, oltre a numerosi maestri italiani tra i quali Modigliani, Hayez e Boccioni. In genere l’ingresso è a pagamento, ma si entra gratis il martedì dalle 14, e ogni giorno dalle 16,30.

    Hangar Bicocca

    Nato da un ex stabilimento industriale convertito nel 2004 in uno spazio espositivo d’arte contemporanea, il museo Hangar Bicocca ospita, oltre ad una serie di mostre temporanee sempre ad ingresso gratuito, una serie di installazione permanenti tra le quali I Sette Palazzi Celesti, opere dell’artista tedesco Anselm Kiefer. Realizzata in occasione della prima apertura del museo, l’opera fa riferimento ai Palazzi descritti nell’antico trattato ebraico Sefer Hechalot che narra del cammino simbolico seguito dall’uomo per raggiungere Dio.

    Orari: da giovedì a domenica, dalle 11 alle 23.