Maturità 2014 prima prova: toto-tema e tracce, le cose utili da sapere

da , il

    Maturità 2014 prima prova: toto-tema e tracce, le cose utili da sapere

    Solo poche ore e gli esami di maturità 2014 saranno una certezza: domani la prima prova, il tema di italiano uguale per tutti. Migliaia gli studenti alle prese con il toto-tema, ma quali sono le cose da sapere sulla prima prova 2014? Intanto che molti studenti – incluso tu che stai leggendo – in realtà non si stanno preparando. Secondo un sondaggio di studenti.it, il 52% di maturandi non si preoccupa della prima prova, il 34% di loro perché ha già deciso che sceglierà il saggio breve o l’articolo di giornale, il restante 18% perché già pensa alla seconda prova, diversa a seconda degli istituti. Il 48% degli studenti studiosi si divide tra il 25% che si informa sull’attualità, mentre il 23% si concentra sugli autori per l’analisi del testo.

    Prima prova della maturità 2014, il tema di italiano: le tracce più probabili sono quelle già emerse nei giorni scorsi – ossia, la santificazione dei due Papi, l’anniversario della nascita di Facebook, i cent’anni dallo scoppio della prima Guerra mondiale, il crollo del muro di Berlino, vent’anni dalla morte di Nixon e 50 da quella di Palmiro Togliatti e di Kennedy, la nascita della tv italiana, l’Europa. Se poi andiamo ancora più indietro, appuntamento con i duemila anni dalla morte di Augusto e l’anniversario della morte di Carlo Magno. Tra gli autori italiani papabili per la prima prova, Dante – fiorentino come il premier Matteo Renzi – Giuseppe Ungaretti, Umberto Saba, Italo Svevo, e Luigi Pirandello.

    Tra le cose da sapere per gli esami di maturità 2014, che oramai il più è fatto: inutili ripassoni dell’ultimo minuto (imparereste poco di più rispetto a quanto già immagazzinato nel resto dell’anno), meglio puntare ad obiettivi concreti e concentrarsi sulle cose in cui ci si sente ‘deboli’ per ripassare in maniera efficace, e meglio studiare in gruppo piuttosto che da soli.

    Ultimo consiglio, cosa mangiare per prepararsi meglio agli esami? A pranzo una fettina di carne alla piastra con un filo di olio, la sera meglio riso poco condito e una insalata verde e un frutto fresco. E se poi la notte prima degli esami vi svegliate, un bel bicchiere di latte caldo dovrebbe fare al caso vostro: niente the, caffè o cacao

    Aggiornamento di Fulvia Leopardi del 17 giugno 2014

    Maturità 2014 prima prova: le tracce degli scritti, tutto quello che c’è da sapere

    La Maturità 2014 è sempre più vicina e con essa anche la prima prova. Le tracce degli scritti, come sempre, sono – insieme alle materie e alle date d’esame – il pensiero che assilla più di tutto i maturandi che cominciano, aiutati soprattutto dalla rete, a cercare indizi sui probabili argomenti.

    Ma, tema storico o d’attualità, saggio breve, articolo di giornale o analisi del testo, gli argomenti in lizza per il ‘tototema’ 2014 sono – tra anniversari ed eventi – davvero tanti. Andiamo con ordine, segnalando quelli più probabili.

    L’anno scolastico che sta per concludersi, infatti, è stato senza alcun dubbio denso di avvenimenti, molti dei quali potrebbero costituire un’ottima traccia per l’esame di maturità: il 450esimo anniversario della nascita di Shakespeare o della morte di Michelangelo, tanto per citarne alcuni, così come il 60esimo anniversario della nascita della TV italiana o i 100 anni dall’inizio della Prima Guerra Mondiale. Senza dimenticare, ovviamente, la recente scomparsa del premio nobel Garcia Marquez e quella di Nelson Mandela.

    Al momento, tuttavia, ai primi posti nella classifica delle tracce più gettonate per la prima prova di maturità, compaiono i disastri ambientali – il tifone nelle Filippine e l’alluvione in Sardegna – insieme al tema molto più leggero dei social network, con il decimo compleanno di facebook.

    Per il tema d’attualità, le aspettative puntano tutte, oltre ai già citati Marquez e Mandela, su alcuni tra gli eventi più importanti – che hanno suscitato molta attenzione da parte dei media – avvenuti negli ultimi mesi: la santificazione di Giovanni Paolo II e di Giovanni XXIII e il tema, drammatico e purtroppo sempre attuale, della immigrazione.

    Tra anniversari ed eventi storici, dunque, gli avvenimenti che hanno segnato il 2013 e il 2014 ancora in corso, sono davvero tanti, e tutti degni di essere materia d’esame per la prima prova scritta per la maturità in arrivo. Vale la pena, citandoli qui di seguito, di sottolinearli tutti, dando in questo modo uno spunto di riflessione e di studio a tutti gli studenti che si troveranno ad affrontare la maturità.

    Tracce d’esame per la prima prova di maturità: gli argomenti probabili

    Il 25esimo anniversario della caduta del muro di Berlino

    Il 50esimo anniversario del premio Nobel a Martin Luther King

    Il 140esimo anniversario della nascita del fisico, e premio Nobel, Guglielmo Marconi

    Il 25esimo anniversario della protesta di Piazza Tienanmen

    Il 25esimo anniversario della morte del pittore surrealista Salvador Dalì

    I 450 anni dalla nascita di Galileo Galilei

    1200 anni dalla morte di Carlo Magno

    Il 70esimo anniversario della morte di Edvard Munch

    I 50 anni dalla morte di Palmiro Togliatti

    Il 125esimo anniversario della nascita di Hitler

    I 210 anni dalla morte di Immanuel Kant

    Tra gli eventi che hanno segnato il 2013, infine, da segnalare senz’altro l’elezione di Papa Francesco, la scomparsa di Margherita Hack, la tragedia di Santiago di Compostela, il naufragio di Lampedusa e il 50esimo anniversario dell’attentato a Johh Kennedy. Spazio anche ai grandi della letteratura italiana, con Luigi Pirandello in cima ai pronostici visto che, nonostante le aspettative, sono parecchi anni che non rientra tra gli argomenti d’esame.