Banksy e i Lego: dalla fantasia di un fotografo nascono i Bricksy

Banksy e i Lego: dalla fantasia di un fotografo nascono i Bricksy
da in Arte, Cultura, Graffiti, Lego
Ultimo aggiornamento:

    Banksy e i Lego, l’unione che non ti aspetti. Alcuni dei più famosi graffiti dell’artista inglese sono stati ricreati e ‘aggiornati’ con i mattoncini dal fotografo canadese Jeff Friesen, che ha creato così i Bricksy. Basandosi sulle fotografie e con l’aiuto della figlia June, l’uomo ha ricostruito alcune delle più celebre opere dell’artista di Bristol, dopo aver già sperimentato i Lego per ricostruire le dieci province canadesi.

    Le opere di Banksy rivedute e corrette da un fotografo canadese che ha aggiunto dettagli paesaggistici ai graffiti dell’artista di Bristol: con i Lego della figlia June, che lo ha aiutato nell’opera, Jeff Friesen ha rivisitato alcune delle creazioni più celebri del ‘graffitaro’.

    Opere che non ha mai visto dal vivo (molte sono ‘esposte’ a Londra) ma che ha ricreato basandosi sui libri: come ha spiegato il fotografo canadese intervistato da vari quotidiani stranieri:

    Volevo creare una Londra fatta di Lego e ho finito per rifare la scena di Pulp Fiction, e allora ho pensato che sarebbe stato divertente fare delle scene di strade urbane e poi ho deciso di fare tutta una serie su Banksy.

    Ne è venuta fuori una cosa divertente e inaspettata – ha concluso il fotografo – è stato un modo divertente per giocare con mia figlia“.

    Sempre con i Lego il fotografo ha realizzato altre due rivisitazioni, entrambe reperibili su The Brick Fantastic: uno, 50 States of Lego, è dedicato ai 50 Stati americani (a settembre esce anche il libro United States of Lego), e The Great Lego North, dedicato alle province del Canada.

    275

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArteCulturaGraffitiLego
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI