Notte dei musei 2014: a Roma aperti i luoghi culturali più importanti della città

Notte dei musei 2014: a Roma aperti i luoghi culturali più importanti della città
da in Cultura, Musei
Ultimo aggiornamento:
    Notte dei musei 2014: a Roma aperti i luoghi culturali più importanti della città

    Torna per il sesto anno consecutivo la Notte dei Musei edizione 2014: a Roma e nelle principali città italiane, a partire dalle 20 di sabato 17 maggio fino alle ore 2, tutti i musei civici, quelli statali e gli spazi culturali, rimarranno aperti al pubblico. La manifestazione, nata nel 2005 e promossa dal Consiglio d’Europa coinvolge 47 Paesi e apre le porte di oltre 3000 monumenti, tra aree archeologiche e museali, che potranno essere visitate pagando la simbolica cifra di 1 euro.

    Le bellezze artistiche e culturali della capitale, dunque, saranno a disposizione di turisti e cittadini che avranno l’opportunità di ammirare mostre temporanee o permanenti, aree archeologiche solitamente chiuse al pubblico, siti istituzionali, biblioteche e accademie insieme ad un fitto programma di eventi collaterali – concerti, letture e spettacoli dal vivo – ospitati eccezionalmente in luoghi di cultura insoliti e suggestivi.

    Tantissime le strutture che saranno a disposizione dei visitatori: i Musei Capitolini, il Chiostro del Bramante, il Museo dell’Ara Pacis, il Museo di Roma, I Fori Imperiali – Foro di Augusto e molti altri ancora. Apertura eccezionale anche per il Complesso Monumentale del Vittoriano, le Scuderie del Quirinale, il Polo Museale della Sapienza Università di Roma e il Polo Museale ATAC, ove sarà possibile ammirare la rara collezione di locomotori e tram ed assistere allo straordinario concerto Circle Time, del Cecilia Sanchetti Quartet.
    Faranno da cornice alla manifestazione, infatti, numerose iniziative musicali, tra le quali vale la pena segnalare: il Transeuropae Concert, in programma alla Casa dell’Architettura, l’evento musicale Le canzoni di Pasolini, al Palazzo delle Esposizioni, lo spettacolo Omaggi d’Arte, all’Esedra del Marco Aurelio Musei Capitolini e il concerto Sueno de Tango, alla Galleria Alberto Sordi. Aperti per l’occasione anche gli spazi dell’Eataly che ospiterà per l’occasione il Planetario Gonfiabile: un’iniziativa originale per adulti e bambini che potranno lanciarsi nella profondità del cosmo, ammirando astri, stelle e galassie.

    La notte dei Musei, infine, pare non coinvolgerà uno dei monumenti storici della capitale: il Colosseo.

    L’anfiteatro più famoso del mondo, infatti, sembrerebbe a corto di personale e pertanto, come annunciato dal ministro dei beni Culturali Dario Franceschini, la sera del 17 maggio rimarrà chiuso. ‘In base agli accordi sindacali, ha spiegato il ministro, è previsto che in tutti i musei, per aprire di sera, sia presente almeno un terzo dei dipendenti e che l’adesione di questi sia volontaria’.

    Per il Colosseo servirebbero in tutto 15 custodi ma, mentre il Ministero dei Beni Culturali ha dato disponibilità per il personale aggiuntivo, pare che manchino i 5 volontari necessari tra il personale interno. Da qui il ‘caso Colosseo’ e l’appello di Franceschini al personale che opera all’interno del monumento: ‘Nei beni culturali non esiste lo strumento della precettazione e io non ho strumenti per intervenire se non lanciando un appello e sperare che da qui a sabato le cose cambino. Ma se questo non succede, voglio che si sappia con chiarezza perchè la notte del 17 maggio apriranno gli Uffizi e Pompei, ma non il Colosseo’.

    567

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CulturaMusei
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI