NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Quali quotidiani leggere? I suggerimenti del web

Quali quotidiani leggere? I suggerimenti del web
da in Cultura, Giornalismo
Ultimo aggiornamento:
    Quali quotidiani leggere? I suggerimenti del web

    Comprare e leggere il giornale sembra, oggi, abitudine di pochi: grazie alla rete, però, è possibile farlo velocemente e in qualsiasi momento. Quali sono i quotidiani da leggere? Internet offre tante, tantissime possibilità: noi ve ne proponiamo alcune, dei piccoli suggerimenti sui giornali più noti e facilmente consultabili.

    Il Corriere della Sera, storico quotidiano italiano, è stato fondato a Milano nel 1876. Diretto da Ferruccio De Bortoli, è il primo per diffusione e il secondo per lettorato.

    La Repubblica è il secondo quotidiano italiano per diffusione, ha sede a Roma ed appartiene al gruppo editoriale L’Espresso. Attualmente è diretto da Ezio Mauro.

    La Stampa, tra i quotidiani più conosciuti in Italia, ha sede a Torino ed è il quinto quotidiano italiano per diffusione. Fu fondato nel 1867 con il nome di Gazzetta Piemontese, ed assunse il nome attuale nel 1894. E’ diretto da Mario Calabresi.

    Il Sole 24 Ore è un quotidiano economico, il terzo in Italia per diffusione, dopo il Corriere e Repubblica. Edito dal Gruppo 24 Ore, è diretto da Roberto Napoletano. La testata è erede del Sole, fondato nel 1865 e fuso, cento anni dopo, con 24 Ore, nato a sua volta nel 1946.

    La Gazzetta dello Sport è un quotidiano sportivo italiano, con sede a Milano. E’ uno dei maggiori per diffusione e tiratura ed è attualmente diretto da Andrea Monti.

    Il Corriere Adriatico, quotidiano marchigiano con sede ad Ancona, è stato fondato nel 1860 dal poeta Luigi Mercantini. Attualmente è diretto da Paolo Traini.

    La Padania è un quotidiano politico che rappresenta la voce ufficiale della Lega Nord. Fondato da Umberto Bossi nel 1996, è attualmente diretto da Aurora Lussana.

    Il Fatto Quotidiano è tra i quotidiani italiani più ‘giovani’: è stato fondato, infatti, nel 2009 da Antonio Padellaro, che lo dirige ancora e deve il suo nome alla storica trasmissione ‘Il Fatto’ di Enzo Biagi.

    L’Unità è un quotidiano italiano fondato nel 1924 da Antonio Gramsci: fino al 1991, infatti, è stato organo ufficiale del Partito Comunista Italiano. Attualmente è diretto da Luca Landò.

    Il Messaggero, di proprietà della Caltagirone Editore, è uno storico quotidiano nazionale con sede a Roma. E’ il sesto in Italia per diffusione ed è il più venduto della capitale.

    Attualmente è diretto da Virman Cusenza.

    Corriere del Mezzogiorno, di proprietà del Gruppo RCS Quotidiani, la testata identifica le cinquo più antiche edizioni locali del Corriere della Sera. Fondato nel 1997, ha sede a Napoli ed è diretto da Antonio Polito.

    La Gazzetta del Sud, quotidiano nazionale del sud, ha sede a Messina. E’ il terzo in Sicilia per diffusione ed il primo in Calabria ed è attualmente diretto da Alessandro Notarstefano.

    Tuttosport. Dopo la Gazzetta dello Sport e il Corriere dello Sport – Stadio, è il terzo giornale sportivo più venduto in Italia. E’ stato fondato nel 1945 ed ha sede a Torino. Attualmente è diretto da Vittorio Oreggia.

    Avvenire. Nato dalla fusione di due quotidiani cattolici – L’Italia e L’Avvenire d’Italia – è stato fondato nel 1968 a Milano. Si autodefinisce ‘di ispirazione cattolica’, ma è rivolto anche a coloro i quali non sono credenti. E’ attualmente diretto da Marco Tarquinio.

    La Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Concludiamo la nostra lista dei quotidiani da leggere online, con la testata che è la fonte ufficiale per conoscere le norme in vigore in Italia. Facilmente consultabile, è uno strumento prezioso di informazione e diffusione dei testi legislativi e degli atti pubblici e privati.

    674

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CulturaGiornalismo
    PIÙ POPOLARI