Criminalità Organizzata

Chi è Marcello Pesce, il boss latitante di ‘ndrangheta arrestato a Rosarno

01 Dic 2016 È stato arrestato Marcello Pesce, boss della ‘ndrangheta latitante da sei anni. La fuga è finita nella sua casa di Rosarno (provincia di Reggio Calabria), città dove è nato il 12 marzo 1964.

I latitanti più pericolosi in Italia

01 Dic 2016 Quali possono essere considerati i latitanti più pericolosi in Italia? Ce lo dice un’apposita lista, che è stata pubblicata dal Ministero dell’Interno e che comprende tutti i criminali considerati molto pericolosi dalle forze dell’ordine.

Don Marcello Cozzi: «Dobbiamo lavorare di più sui collaboratori di giustizia»

Fabrizio Capecelatro 17 Nov 2016Caino, secondo la Genesi, è il primo uomo nato nella storia umana. Il personaggio biblico è, però, anche l'incarnazione umana del male. Un male che, da allora, non ha mai smesso di esistere.

Mafia e Chiesa: qual è il rapporto oggi?

Fabrizio Capecelatro 07 Nov 2016Domenica 23 ottobre una folla di persone si è ritrovata, benché fossero soltanto le sei del mattino, al cimitero di Platì, in provincia di Reggio Calabria, per le esequie di Giuseppe Barbaro, morto in carcere dove era detenuto con l'accusa di essere uno 'ndranghetista.

Massimo Carminati: chi è l’ex terrorista coinvolto nella mafia a Roma

26 Ott 2016 Se c'è una figura che incarna Mafia Capitale è Massimo Carminati, il boss a cui, secondo l'accusa, tutto faceva capo, l'architetto di quel "mondo di mezzo" da lui teorizzato.

Mafia, Claudio Fava: «I giornalisti, a volte, sono liberi di rischiare senza poter scrivere»

Fabrizio Capecelatro 14 Ott 2016Claudio Fava è uno che di giornalismo sulla mafia ne capisce. E non solo perché il padre, Pippo Fava, ci è morto per colpa di "questo pallino del giornalismo antimafia".

Rosa Amato lancia un appello a Nanopress.it: «Voglio sapere chi ha ucciso mio fratello»

Fabrizio Capecelatro 11 Ott 2016Quella di Carlo Amato è una storia nota in Campania. Molti, nel casertano, la ricordano perché quella sera, la notte fra il 20 e il 21 marzo del 1999, erano nella sua stessa discoteca.

Giancarlo Siani: biografia e morte del giornalista ucciso a Napoli

23 Set 2016 E’ il 31esimo anniversario della morte del giornalista Giancarlo Siani, che ha avuto il coraggio di denunciare molte verità, non facendosi intimorire dalla camorra.

Strage via d’Amelio: il processo infinito sull’attentato a Paolo Borsellino

18 Lug 2016 Non sono bastati quattro processi per fare luce sulla strage di via D’Amelio che 24 anni fa costò la vita a Paolo Borsellino. Il 19 luglio 1992 una Fiat 126 rubata, contenente 90 chilogrammi di tritolo, esplose in via Mariano D'Amelio a Palermo, sotto casa della mamma del magistrato.

Morto Provenzano: quali segreti si porta nella tomba il boss di Cosa Nostra

13 Lug 2016 Bernardo Provenzano è morto e nella tomba si porta segreti e misteri. Dalla latitanza alla cattura, dalla trattativa Stato-Mafia all’arresto di Totò Riina. “Porta con sé tanti misteri, pezzi di verità che abbiamo il dovere di continuare a cercare.

Bernardo Provenzano: morto il boss di Cosa Nostra. Vietati i funerali in chiesa

13 Lug 2016 E' morto Bernardo Provenzano. Il padrino aveva 83 anni ed era malato da diverso tempo. Il questore di Palermo Guido Longo ha vietato i funerali in chiesa per motivi di ordine pubblico.

Arrestato Ernesto Fazzalari, boss della ’ndrangheta latitante da 20 anni

26 Giu 2016 Dopo 20 anni è stato arrestato Ernesto Fazzalari, boss super latitante della ‘ndrangheta. Più ricercato di lui, in Italia, solo Matteo Messina Denaro. La latitanza di Fazzalari è terminata all’alba di domenica 26 giugno in Aspromonte.

Gigi Di Fiore racconta a Nanopress.it la camorra e le sue storie

Fabrizio Capecelatro 21 Giu 2016Poco più di dieci anni fa, a Napoli, si concludeva una delle più sanguinose guerre di camorre: provocò oltre 50 morti e passò alla storia come "la prima faida di Scampia".

La mafia più potente, ricca e pericolosa: la classifica italiana

16 Giu 2016 Qual è la mafia più pericolosa in Italia? La più forte, la più ricca, quella con maggiori ramificazioni nella politica e nella pubblica amministrazione?

Camorra a Napoli, chiuso il primo processo sulla ‘paranza dei bambini’: 43 condanne

15 Giu 2016 È di 43 condanne dai venti ai due anni la sentenza per il primo processo sulla "Paranza dei bambini", il clan di giovanissimi camorristi che stanno sfidando i clan dei Buonerba-Mazzarella per il controllo delle attività criminali a Forcella e nel centro storico di Napoli.

Pagina 1 di 10