Forza Nuova, blitz all’incontro con i rom: «Sei italiana? Allora canta l’inno»

Blitz del responsabile di Forza Nuova in Campania a un incontro sociale con i rom a Giugliano, vicino Napoli. Al centro del dibattito, organizzato dall'associazione artistico-culturale Sipes, la questione del campo nomadi di Varcaturo e l’inclusione dei suoi abitanti.

da , il

    Forza Nuova, blitz all’incontro con i rom: «Sei italiana? Allora canta l’inno»

    Blitz di Forza Nuova a un incontro sociale con i rom a Giugliano, vicino Napoli. Al centro del dibattito, organizzato dall’associazione artistico-culturale Sipes, (Stare insieme per emozionarsi sempre), la questione del campo nomadi di Varcaturo e l’inclusione dei suoi abitanti.

    «Uno dei nostri salotti sociali – spiega l’organizzatrice Antonella Fabbricatore all’HuffPost – negli ultimi due anni e mezzo ne abbiamo organizzati tanti, su questioni come lo ius soli, l’immigrazione, i diritti dei gay, ma non era mai successo tutto questo». Cosa è successo? Che mentre parlavano i due rom invitati, Nurja e Sabrina Severovic, padre e figlia residenti nel campo nomadi, ha fatto irruzione Salvatore Pacella, responsabile di Forza Nuova in Campania.

    Questi, stando al racconto della Fabbricatore, avrebbe interrotto il dibattito attaccando la ventenne Sabrina, invitandola a cantare l’inno italiano visto che aveva giurato di sentirsi italiana: «Dici di sentirti italiana e quindi, dimmi, conosci l’inno nazionale? Sì? E allora cantalo».

    Poi la situazione si sarebbe surriscaldata, con spintoni in sala e i due rom che hanno preferito dileguarsi. Questa la versione della Fabbricatore su Facebook.

    Nessun raid, invece, secondo la versione di Pacella a una tv locale: «Hanno provato a zittirci, abbiamo portato la nostra tesi esprimendo il nostro sdegno e disgusto all’assemblea pro-Rom».