Palermo, bimba di 18 mesi mangia hashish: ricoverata in rianimazione

Una bimba di 18 mesi è stata ricoverata in rianimazione a Palermo dopo aver ingerito hashish: interrogati i genitori. Negli ultimi mesi altri due casi a Milano e Cerignola

da , il

    Palermo, bimba di 18 mesi mangia hashish: ricoverata in rianimazione

    Una bimba di 18 mesi è stata ricoverata in rianimazione a Palermo dopo aver ingerito hashish. È successo giovedì, dopo che la piccola ha accusato un malore.

    I genitori l’hanno subito portata all’ospedale Buccheri La Ferla, ancora cosciente. I medici, una volta capita l’origine del malore, l’assunzione di droga, l’hanno trasportata all’ospedale pediatrico Di Cristina in ambulanza. Qui è stata ricoverata in rianimazione.

    Gli inquirenti stanno ascoltando i genitori per capire come la piccola abbia potuto ingerire l’hashish. Le condizioni della bambina per fortuna non sono gravi. «È stata trasferita da noi dopo aver ricevuto le prime cure – spiega il direttore sanitario dell’ospedale Di Cristina, Giorgio Trizzino – al momento è in rianimazione anche se non sarebbe in pericolo di vita. Il quadro clinico è di intossicazione da ingestione di droghe».

    Non è il primo caso di bambini in ospedale a causa di assunzione di droghe. Solo negli ultimi mesi abbiamo raccontato del bimbo di un anno che ha mangiato hashish al posto del cioccolato, a Cerignola, e di quello di sette anni ricoverato con cannabis nel sangue, a Milano.