Amatrice, terremoto del 4° grado fa tornare la paura: sisma avvertito fino a Roma

Secondo le rilevazioni dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, alle 00:34, si è verificata una scossa di magnitudo 4.0 della scala Richter. Ipocentro individuato a 8 chilometri di profondità. Sisma avvertito anche a Roma. Oltre 15 repliche nella notte.

da , il

    Amatrice, terremoto del 4° grado fa tornare la paura: sisma avvertito fino a Roma

    Terremoto vicino ad Amatrice: secondo le rilevazioni dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, alle 00:34, si è verificata una scossa di magnitudo 4.0 della scala Richter, che è stata avvertita non soltanto dagli abitanti dei Comuni limitrofi, ma anche a Roma. Subito si è diffusa la paura tra i cittadini delle aree interessate, ma fortunatamente, secondo le informazioni giunte sinora, non ci sarebbe alcun genere di danno. Vediamo nel dettaglio, riguardo a questo terremoto, le ultime notizie cosa dicono.

    Il terremoto questa notte ha fatto nuovamente sussultare una delle aree del Centro Italia più colpite dall’attività sismica, ovvero la provincia di Rieti, nei pressi di Amatrice: il 24 agosto dello scorso anno la zona è stata vittima di un violento terremoto di magnitudo 6, che ha generato enormi danni e circa 300 morti.

    La forte scossa di magnitudo 4.0 della scala Richter di questa notte invece, avvertita da Roma alle Marche, fortunatamente, secondo le ultime notizie non ha provocato danni ambientali, a edifici pubblici o privati, né feriti o vittime. L’ipocentro è stato individuato a 8 chilometri di profondità, mentre l’epicentro preciso è stato registrato a 3 km da Amatrice, 9 da Campotosto (L’Aquila), 15 da Cortino (Teramo), 16 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) e 56 km da Terni.

    La scossa di questa notte, è stata distintamente avvertita in diversi comuni del Reatino, capoluogo compreso, e anche a Roma, specialmente nei piani alti degli edifici della zona nord della Capitale. Il terremoto è stato avvertito in maniera più intensa dalle famiglie che alloggiano nelle Soluzioni abitative di emergenza (Sae), allestite nei Comuni già colpiti dal terremoto dello scorso anno. Il sisma è stato chiaramente avvertito anche nel sud delle Marche.

    L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato successivamente alla forte scossa di magnitudo 4.0 della scala Richter, altre 15 repliche, tutte di intensità minore, localizzate tra le province di Rieti, Ascoli Piceno, L’Aquila, Perugia e Macerata. La più forte è stata di magnitudo 2.1 alle 2:41, con epicentro 3 km da Amatrice.

    Per il momento, riguardo al terremoto, le ultime notizie non parlano di ulteriori scosse, tuttavia se volete rimanere sempre aggiornati sul terremoto in tempo reale, continuate a seguirci.