Cerca la madre naturale, ma lei la rifiuta: «Sei figlia della violenza che ho subito»

Luisa Velluti, 29enne di Belluno, aveva lanciato diversi appelli per trovare la madre naturale. Ma lei, in una lettera a Chi l’ha Visto, le ha chiesto di non cercarla più, raccontandole la tragica verità

da , il

    Cerca la madre naturale, ma lei la rifiuta: «Sei figlia della violenza che ho subito»

    Non ha avuto un lieto fine l’appello lanciato da una donna per trovare la sua madre naturale. Questa, infatti, ha rifiutato la figlia, raccontandole in una lettera di non volerla conoscere perché «simbolo della violenza che ho subito».

    Luisa Velluti, parrucchiera 29enne di Falcade, provincia di Belluno, aveva lanciato l’appello alla vera madre sia sulle pagine del Gazzettino, sia tramite la trasmissione Chi l’ha Visto.

    «Sono nata il 6 marzo 1988 all’ospedale di Montebelluna: mamma, è da tanti anni che ti cerco e non sono mai riuscita ad arrivare a te, desidero incontrarti; fatti viva, io ti aspetto».

    La risposta della madre naturale è arrivata sempre tramite Chi l’ha Visto. Una lettera straziante, letta in diretta da Federica Sciarelli, con cui ha chiesto alla figlia di rispettare la sua volontà di rimanere anonima, spiegandole il motivo per cui quando era nata non l’ha voluta tenere.

    «Non ho scelto di chiamarti così. Non ho nemmeno scelto di averti, per mei sei solo la più dolorosa ferita che ho avuto a 18 anni, altro che madre naturale. Ero una ragazza, tutto sognavo e potevo sperare, non certo la violenza che ho subito e di cui tu sei simbolo. Ricordo i suoi maledetti occhi azzurri. Rispetta la mia privacy, non sbandierare una storia melensa che non c’è. Rispetta il mio dolore e la mia solitudine. Se avessi avuto anche solo una buona ragione per volerti vedere avrei risposto agli appelli del Tribunale, non trovi? Rispetta te stessa non giocare mai con le vite degli altri e nemmeno con la tua».