Formaggi caprini ritirati per rischio microbiologico: mancano i requisiti igienico sanitari

Il ministero ha ordinato il ritiro di interi lotti di formaggio caprino semistagionato prodotto dall'azienda Agricola Le Curti della provincia di Caserta per mancanza dei requisiti igienico sanitari richiesti dalla legislazione: il latte crudo non soddisfa le norme vigenti

da , il

    Formaggi caprini ritirati per rischio microbiologico: mancano i requisiti igienico sanitari

    Il ministero della Salute ha ordinato il ritiro di tutti i formaggi caprini prodotti dall’azienda Agricola Le Curti per rischio microbiologico e per mancanza dei requisiti igienico sanitari previsti dalla legge nello stabilimento di produzione. Il ritiro riguarda i formaggi caprino pimpinella, caprino semistagionato, conciato, conciato romano e crusca caprino, prodotti in varie pezzature, di lotti diversi ma non disponibili, dall’Azienda Agricola Le Curti di Carmine Bonacci nello stabilimento di via Curti 5/A a Giano Vetusto (CE): non disponibile anche la data di scadenza. Il ministero avverte che l’azienda commercia anche on line: chi avesse acquistato i prodotti è invitato a non consumarli.

    Il ritiro dei formaggi caprini è arrivato a seguito di controlli: i prodotti venivano realizzati in uno stabilimento non registrato né riconosciuto e privo dei requisiti igienico sanitari previsti dalla legislazione comunitaria di settore. Inoltre, mancavano evidenze che il latte crudo utilizzato per la produzione dei formaggi fosse in linea con i criteri previsti dalla normativa vigente.

    formaggi ritirati
    Le etichette dei formaggi ritirati pubblicati dal Ministero della Salute