Terremoto nelle Marche, oggi 03/11/2017: colpita la provincia di Macerata

Secondo le rilevazioni dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 della scala Richter, ha colpito il Comune di Pieve Torina.

da , il

    Terremoto nelle Marche, oggi 03/11/2017: colpita la provincia di Macerata

    Terremoto nelle Marche, oggi 3 novembre 2017: secondo le rilevazioni dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 della scala Richter, ha colpito la provincia di Macerata. Nel corso della notte, un’altra scossa di terremoto si è propagata nel Mar Ionio Meridionale. Vediamo oggi, riguardo al terremoto, le ultime notizie cosa dicono nel dettaglio.

    Il terremoto oggi, 03/11/2017, secondo i dati raccolti dall’Ingv, ha colpito le Marche e la Basilicata. La prima scossa si è verificata poco dopo la mezzanotte, precisamente alle ore 00:07: di magnitudo 2.2 della scala Richter, si è propagata nel Mar Ionio Meridionale; ipocentro individuato a 11 km di profondità. La scossa di terremoto successiva, alle ore 00:26, con una magnitudo di 2.1 della scala Richter, ha fatto tremare il Comune di Pieve Torina, in provincia di Macerata. Infine, alle ore 08:21 una scossa di terremoto di magnitudo 2.0 della scala Richter ha colpito il Comune di Berlanda, in provincia di Matera.

    Degna di nota è anche l’ultima scossa della giornata di ieri, 02/11/2017: alle ore 19:04, una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 della scala Richter è stata avvertita nel Lazio. Epicentro a Cittareale, i provincia di Rieti. Ipocentro a 10 km di profondità. Evento localizzato 41 chilometri a nord ovest dell’Aquila, 42 km ad est di Terni.

    Fortunatamente nessuna delle scosse di terremoto di oggi, 03/11/2017, ha generato danni ambientali, a edifici pubblici o privati, né feriti o vittime. Per ora, riguardo al terremoto, le ultime notizie non parlano di ulteriori scosse, tuttavia se volete rimanere sempre aggiornati sul terremoto in tempo reale, continuate a seguirci.