Truffa dello specchietto a Roma con lo smalto per le unghie: due arresti

I due truffatori arrestati a Roma usavano lo smalto per le unghie per creare finte abrasioni sulla carrozzeria dell’auto. Sono stati arrestati grazie alla segnalazione di un testimone, che ha così salvato la vittima dal raggiro

da , il

    Truffa dello specchietto a Roma con lo smalto per le unghie: due arresti

    Anche lo smalto per le unghie viene utilizzato per la truffa dello specchietto. È successo a Roma, dove due persone sono state arrestate dopo la segnalazione alla polizia di un testimone che stava assistendo al tentativo di raggiro nei confronti di una donna.

    I due, un 27enne e un 40enne con precedenti per lo stesso reato, usavano lo smalto per le unghie per creare finte abrasioni sulla carrozzeria dell’auto da usare come esca.

    I due avevano provocato l’abrasione allo specchietto della loro auto poi, al passaggio della macchina presa di mira per la truffa, fingevano un “botto”.

    In questo caso la vittima era una donna, accusata dai banditi di essere responsabile dell’urto. Come prova, appunto, lo specchietto danneggiato in precedenza con lo smalto.

    Un testimone, assistendo alla scena, ha subito avvertito la polizia.

    Gli agenti sono arrivati prima che il raggiro venisse compiuto (in questi casi la vittima dà dei soldi ai truffatori per riparare il finto danno), in un parcheggio in zona Eur, vicino la Cristoforo Colombo. I malviventi sono stati identificati e denunciati per truffa aggravata. L’autovettura utilizzata è stata posta sotto sequestro.