Concorsi truccati all’università, sette arresti e 59 indagati: i nomi dei docenti coinvolti

Scandalo concorsi truccati in varie università italiane. Per questo sette docenti sono stati arrestati, 59 indagati (tra loro l’ex ministro Augusto Fantozzi) e molti interdetti dalla professione: «Sistematici accordi corruttivi tra professori di diritto tributario»

da , il

    Concorsi truccati all’università, sette arresti e 59 indagati: i nomi dei docenti coinvolti

    Scandalo concorsi truccati in varie università italiane. Per questo sette docenti sono stati arrestati, 59 indagati e molti di loro interdetti dalla professione. Tra gli indagati l’ex ministro Augusto Fantozzi.

    Sette docenti universitari sono stati arrestati con l’accusa di corruzione.

    Si tratta di Fabrizio Amatucci (docente alla Federico II di Napoli), Giuseppe Maria Cipolla (Università di Cassino), Adriano di Pietro (Università di Bologna), Alessandro Giovannini (Università di Siena), Valerio Ficari (Università di Roma 2), Giuseppe Zizzo (Università Carlo Cattaneo di Castellanza, Varese), Guglielmo Fransoni (Università di Foggia). Sono tutti agli arresti domiciliari.

    Le indagini, condotte dalla Guardia di finanza di Firenze, sono partite dal presunto tentativo da parte di alcuni docenti di indurre un ricercatore, candidato al concorso per l’abilitazione scientifica all’insegnamento in diritto tributario, a ritirare la propria domanda. L’obiettivo, secondo gli inquirenti, quello di favorire un altro ricercatore, in possesso di un curriculum inferiore ma “protetto” da uno degli indagati.

    All’altro ricercatore la promessa di ricevere l’abilitazione nella tornata successiva. Egli, però, ha deciso di denunciare tutto, permettendo di smascherare il presunto sistema corruttivo nei concorsi.

    La Finanza, che lunedì ha effettuato 150 perquisizioni in uffici pubblici, abitazioni private e studi professionali, in una nota parla di «sistematici accordi corruttivi tra professori di diritto tributario finalizzati a rilasciare le abilitazioni all’insegnamento secondo logiche di spartizione territoriale e di reciproci scambi di favori, con valutazioni non basate su criteri meritocratici bensì orientate a soddisfare interessi personali, professionali o associativi».

    Nell’inchiesta, che riguarda tutto il territorio nazionale, risultano indagate 59 persone. Tra gli indagati anche Augusto Fantozzi, ex ministro delle Finanze del governo Dini ed ex ministro del Commercio del governo Prodi.

    Concorsi truccati all’università, i nomi dei docenti

    Questi i nomi di tutti i docenti coinvolti, riportati da Repubblica.

    I docenti interdetti sono: Massimo Basilavecchia dell’Università Luiss di Roma, Mauro Beghin dell’Università di Padova, Pietro Boria della Sapienza di Roma, Andrea Carinci dell’Università di Bologna, Andrea Colli Vignarelli dell’Università di Messina, Roberto Cordeiro Guerra, ordinario di diritto tributario a Firenze e nel cda di Starhotels, Giangiacomo D’Angelo dell’Università di Bologna, Lorenzo Del Federico dell’Università di Chieti, Eugenio Della Valle dell’Università Sapienza di Roma, Maria Cecilia Fregni dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Marco Greggi dell’Università di Ferrara e consulente ufficiale della commissione tributaria regionale dell’Emilia Romagna nonché docente presso la Scuola superiore della Magistratura, Giuseppe Marino dell’Università di Milano, delegato di Confindustria presso l’Ocse, Daniela Mazzagreco dell’Università di Palermo, Francesco Padovani dell’Università di Pisa, Maria Concetta Parlato dell’Università di Palermo, Paolo Puri dell’Università del Sannio, Livia Salvini della Luiss Guido Carli di Roma, Salvatore Sammartino dell’Università di Palermo, Pietro Selicato della Sapienza di Roma, Thomas Tassani dell’Università di Bologna, Loris Tosi dell’Università di Venezia Ca’ Foscari, Francesco Tundo dell’Università di Bologna.

    Il gip si è riservato la valutazione dell’interdizione per dopo l’interrogatorio per: Augusto Fantozzi, ex ministro e dal 2009 rettore dell’Università Giustino Fortunato di Benevento, Andrea Fedele, Giovanni Eugenio Marongiu, Andrea Parlato, Pasquale Russo, Francesco Tesauro, Carlos Maria Lopez Espadafor.

    I docenti indagati per i quali il gip ha rigettato la richiesta di misure cautelari: Roberta Giuseppina Antonietta Alfano, Angelo Contrino, Manlio Ingrosso, Giuseppe Marini, Andrea Mondini, Maria Pia Nastri, Giovanna Petrillo, Claudio Sacchetto.