Terrorismo: uno dei furgoni Dhl rubati avvistato a Milano

Uno dei furgoni gialli Dhl rubati, che hanno messo in allerta i servizi anti-terrorismo, è stato visto in corso Lodi a Milano. I carabinieri non sono riusciti però a fermarlo: arrivati sul posto era già ripartito

da , il

    Terrorismo: uno dei furgoni Dhl rubati avvistato a Milano

    È stato avvistato a Milano uno dei tre furgoni gialli Dhl rubati a inizio mese in Lombardia, che hanno generato l’allarme terrorismo. I carabinieri, tuttavia, non sono riusciti a fermare il mezzo, e la ricerca continua.

    La segnalazione del furgone giallo con il logo della Dhl, la ditta di spedizioni internazionali, è arrivata alla Questura verso le 21 di mercoledì. La targa e la descrizione, ha giurato chi ha contattato i carabinieri, corrispondevano con l’avviso diramato dal questore di Milano Marcello Cardona al Viminale e diffuso a tutte le forze dell’ordine.

    Il Ducato è stato visto in corso Lodi, in direzione del centro di Milano. Arrivate sul posto, però, le volanti non lo hanno trovato: si era già messo in moto, confondendosi nel traffico e nello sciame di furgoni gialli della Dhl che quotidianamente percorrono le strade cittadine.

    Non c’è, ovviamente, un rischio concreto di attentati, né la certezza che il furto sia legato al terrorismo. Tuttavia, il fatto che molti attentati terroristici in Europa negli ultimi mesi siano stati effettuati tramite camion, van e furgoni, ha messo in allerta i servizi anti-terrorismo.