Autista del Comune di Roma faceva benzina quando era in malattia: condannato a 4 anni

Un autista del Comune di Roma è stato condannato per aver fatto benzina con l'auto di servizio anche quando era in malattia. Tutto a spese del Campidoglio. L’uomo dovrà scontare quattro anni e un mese di carcere

da , il

    Autista del Comune di Roma faceva benzina quando era in malattia: condannato a 4 anni

    Un autista del Comune di Roma è stato condannato per aver rubato, di fatto, la benzina mentre era in malattia. L’uomo dovrà scontare quattro anni e un mese di carcere.

    Come riporta il Messaggero, il protagonista della storia è un autista dell’autoparco di Roma Capitale. L’uomo è stato condannato in primo grado per peculato, in quanto avrebbe approfittato della card con i soldi del Comune per fare benzina ogni giorno, anche quando non era in servizio.

    Secondo l’accusa, infatti, l’autista faceva rifornimento di benzina anche quando era in malattia. Si alzava, usciva e andava a fare il pieno nell’auto di servizio del Comune, poi se ne andava in giro per faccende personali.

    Tutto a spese del Campidoglio e, quindi, dei romani.

    La pacchia per lui è finita: è stato condannato per peculato e ora lo attende il carcere.