Si lascia col fidanzato, scrive un messaggio lungo cento metri per strada

La scritta è comparsa lungo via Colombo a Genova: l'autrice rischia una denuncia

da , il

    Si lascia col fidanzato, scrive un messaggio lungo cento metri per strada

    In amore tutto è concesso, anche scrivere un messaggio lungo cento metri per strada. Almeno è quello che deve aver pensato la giovane autrice del testo che ha voluto lasciare testimonianza del suo amore dopo la rottura col fidanzato scrivendo un lungo messaggio lungo via Colombo a Genova: armata di bomboletta spray, ha vergato lettere d’amore lungo tutto il marciapiede, forse nella speranza di farsi perdonare. Se è vero che in amore tutto è concesso, non è detto che tutto sia lecito: la giovane ora rischia una denuncia per aver imbrattato una proprietà comunale.

    Nell’era dell’amore digitale, dove i sentimenti corrono sul filo dei bit, la giovane è ricorsa al più classico messaggio scritto sui muri, come tanti altri prima di lei.

    A differenza di quanto avviene di solito, la nostra eroina si è lanciata in una piccola impresa e ha redatto a mano il messaggio lungo cento metri.

    Questo il testo, come riportato dal sito Genova 24: “Grazie amore mio per tutte le cose belle che mi hai fatto provare. Per aver trasformato ogni mia singola lacrima di tristezza in una di gioia. Grazie di essere stato il migliore amico che tutti vorrebbero, il fratello maggiore che mi proteggeva dal mondo, un fedele compagno, un giocoso amante. Mi hai tolto dalla morte in cui ero e mi hai insegnato a vivere. Ma io non ti ho mai fatto vedere quanto veramente tenessi a te. Quanto ci tengo ancora. Quanto sei importante per la mia vita. Tu sei l’unica persona che mi abbia mai amata. Che io abbia mai amato. Ed è incredibile quanto io sia stupida e idiota ad aver rovinato tutto. Non passa giorno nel quale io -non – voglia rimediare. Ora che ti ho perso capisco quanto eravamo perfetti assieme. Volevo solo dirti quanto fossi dispiaciuta e che ti amo. Il perdono non cancella il passato ma allunga il futuro. Scusami amore mio. Il tuo pulcino“.