Furti di energia elettrica: Padre Pio usato per una truffa ad Alcamo

Altro che miracolo, per risparmiare sulla bolletta elettrica i titolari di un negozio di Alcamo si erano 'rivolti' a Padre Pio con uno strategemma scoperto dai carabinieri

da , il

    Furti di energia elettrica: Padre Pio usato per una truffa ad Alcamo

    Stavolta non si tratta di uno dei presunti miracoli di Padre Pio, ma di una truffa bella e buona messa a punto da due persone ad Alcamo. I titolari di un negozio, infatti, per risparmiare sulla bolletta elettrica hanno utilizzato una statuetta dell’ormai San Pio da Pietrelcina per realizzare un furto di energia elettrica all’ENEL. La truffa è stata scoperta dai locali carabinieri e i due sono stati denunciati per furto aggravato di energia elettrica.

    La Statua del cappuccino da Pietrelcina diventato santo era posta in bella vista su un contatore dell’energia elettrica erogata presso un negozio di Alcamo, in provincia di Trapani. E’ proprio la curiosità di vedere la statua di padre Pio in un posto così insolito ha fatto avvicinare i carabinieri che hanno scoperto la truffa mentre stavano effettuando i classici controlli periodici presso le attività commerciali cittadine.

    Alla base della Statua, infatti, era stato posto un grande magnete che impediva il corretto funzionamento del contatore dell’energia elettrica, consentendo un risparmio in bolletta di circa il 90%.