Ladri in casa, cosa fare per proteggersi dai furti?

In estate i ladri in casa usano tanti trucchi per poter svaligiare in fretta tutto quello che trovano a portata di mano. E' possibile evitare che i malintenzionati commettano furti nelle nostre abitazioni? Leggete i nostri consigli per proteggere il vostro prezioso nido.

da , il

    Ladri in casa: cosa fare per proteggersi quando si lascia l’abitazione per le vacanze? Proteggersi dai furti in casa è possibile, anche se le città si svuotano per le ferie e gli appartamenti, anzi interi quartieri cittadini restano disabitati. Prima di tutto seguite i nostri consigli contro i ladri in casa, e attenetevi a qualche piccola regola per non sbagliare comportamenti e non mettere a rischio la vostra sicurezza e quella della vostra abitazione. Per difendersi dai malintenzionati o dai ladri professionisti occorre imparare a ”pensare come loro”. Ecco allora cosa i ladri non vogliono che tu sappia! Di seguito trovi tante ”dritte” con consigli da sapere per proteggersi dai furti in appartamento.

    CONTRO I LADRI IN CASA, EVITA I SOCIAL NETWORK

    Non usare i social network come al solito, perché quando sei in vacanza i ladri che mirano alla tua casa possono avere così notizie molto preziose. Tante persone hanno la mania di condividere sui social network come Facebook tutto ciò che fanno nel corso della giornata, con tanto di geolocalizzazione. Ma se parti per le vacanze è meglio non dare nessun tipo di indicazioni a riguardo, specialmente su post pubblici. I malintenzionati possono utilizzare a loro vantaggio tutte le info che dai agli amici. E ricordati di non lasciare messaggi con i dettagli sulle tue vacanze sulla segreteria telefonica.

    EVITA I LADRI IN CASA, LASCIA LE CHIAVI AL VICINO

    Per evitare che entrino i ladri in casa stai attento a dove lasci le chiavi. Lasciare le chiavi di casa ad un vicino è una pratica comune, ma attenzione: è bene avere cura di consegnargliele personalmente, e solo se ci si fida davvero molto del vicino. E’ sempre meglio evitare stratagemmi che possono risultare pericolosi, come lasciarle sotto lo zerbino. I ladri, infatti, sono soliti guardare sotto lo zerbino o sotto al vaso con la pianta che sta vicino all’uscio di casa.

    I LADRI IN CASA GUARDANO LA POSTA, FAI SVUOTARE LA CASSETTA DELLE LETTERE

    Far vuotare la cassetta delle lettere è una buona abitudine. Quando si è fuori casa per una vacanza, spesso la cassetta delle lettere si riempie, dando involontariamente un segnale visibile della vostra assenza dall’abitazione. Per questo motivo il nostro consiglio per evitare i ladri in casa è quello di incaricare un amico o un vicino di casa di ritirare le lettere al posto vostro per evitare che la posta si accumuli.

    LADRI IN CASA E ELETTRODOMESTICI IN STAND BY

    Lasciare alcuni elettrodomestici in stand by può essere una buona idea contro i ladri in casa. Nei contatori elettrici più nuovi una spia luminosa indica quando in casa la corrente è staccata e non si sta utilizzando nessun apparecchio elettrico. Se il vano contatori è visibile a tutti, i ladri potrebbero in questo modo avere la certezza che non ti trovi in casa perché sei in vacanza. Lascia allora il frigorifero o qualche altro apparecchio elettrico acceso in stand by (come ad esempio la tv) per ‘confondere’ i malintenzionati che vorrebbero entrare in casa tua.

    BUIO E LADRI IN CASA

    I ladri capiscono subito se una casa rimane vuota per diversi giorni, semplicemente osservando le luci al suo interno. Cerca di lasciare accesa qualche luce, ad esempio collegando una lampada a un temporizzatore che accenda e spenga l’interruttore alcune volte nell’arco della serata. Se vuoi stare ancora più tranquillo puoi chiedere a un amico di andare a controllare, di tanto in tanto.

    GIARDINO IN ORDINE E LADRI IN CASA

    Tenere sempre in ordine il giardino è importante per evitare i ladri in casa, così come tagliare le siepi troppo alte specialmente se sono vicino alle finestre, perché possono essere usate per arrampicarsi.

    TENERE ILLUMINATO IL GIARDINO

    I ladri potrebbero fare dei sopralluoghi all’esterno di case che hanno zone in penombra. E’ quindi consigliabile installare all’ingresso delle luci che si attivano con un sensore di movimento. Niente infastidisce un ladro più di essere illuminato all’improvviso.

    LADRI IN CASA DISSUASI DAL CARTELLO ‘ATTENTI AL CANE’

    A volte avere davvero un cane non serve per allontanare i ladri, una grande ciotola, giocattoli in giardino e una scritta Attenti al cane possono essere sufficienti per spaventare i malintenzionati.

    CHIUDERE SEMPRE LA PORTA A CHIAVE

    Mai uscire senza chiudere a chiave la porta: a volte bastano pochi minuti per permettere a qualcuno di entrare velocemente e rubare qualcosa dalla vostra casa.

    SISTEMI DI SICUREZZA CONTRO I LADRI IN CASA

    Oggi sono disponibili moderni sistemi di sicurezza che sono molto più sofisticati dei classici allarmi che scattano se qualcuno tenta di forzare la porta di casa o le finestre. Basta pensare a quei circuiti di controllo remoto che funzionano tramite webcam, che costano meno di più complessi sistemi di videosorveglianza ma che possono essere davvero utili anche solo per scoraggiare i ladri.

    SISTEMA DI ALLARME CONTRO I LADRI IN CASA

    Installare un buon sistema di allarme è un metodo diffuso per evitare i ladri in casa, ma non basta: bisogna anche assicurarsi che il display di controllo sia nascosto e non visibile facilmente a chi passa fuori dall’abitazione.

    LADRI IN CASA E PORTA BLINDATA

    Montare una porta blindata è un buon metodo per aumentare la sicurezza dell’abitazione. L’ideale è rappresentato da una porta blindata con serratura antifurto dotata di un sistema elettronico. Alle finestre possono essere applicati dei vetri antisfondamento o delle grate, avendo cura che lo spazio tra le sbarre non superi i 12 centimetri. La spesa media per una porta blindata si aggira sui 1100 euro, mentre per i vetri antisfondamento la spesa media è di 1400 euro al metro quadro (preventivi a cura di ProntoPro.it). Inoltre va ricordato che per l’installazione di antifurti, porte blindate e finestre antisfondamento contro i ladri in casa è prevista la detrazione fiscale del 50% fino al 31 dicembre 2017.

    La detrazione fiscale per ristrutturazione edilizia, in questo caso, si riferisce a interventi relativi all’adozione di misure e interventi sugli immobili finalizzati a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi, come il furto. A titolo esemplificativo, rientrano tra queste misure: il rafforzamento, la sostituzione o l’installazione di cancellate o recinzioni murarie degli edifici, l’apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione, porte blindate o rinforzate, apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini, installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti, apposizione di saracinesche, tapparelle metalliche con bloccaggi, vetri antisfondamento, casseforti a muro, fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati, apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline, per un importo massimo totale di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Per le somme spese dal 1° gennaio 2018 in poi, la detrazione sarà del 36%, con il limite massimo di 48.000 euro per unità immobiliare.