Anziana violentata in Puglia: arrestato migrante

Donna di 76 anni, di Gioia del Colle, in provincia di Bari, aveva accettato di farsi aiutare a portare la spesa a casa da un 26enne di nazionalità nigeriana

da , il

    Anziana violentata in Puglia: arrestato migrante

    Picchiata e stuprata ripetutamente: la vittima è una donna di 76 anni di Gioia del Colle, nel Barese. All’uscita dal supermercato, un nigeriano di 26 anni si è offerto di aiutarla a portare le borse della spesa a casa. Una volta nell’appartamento dell’anziana, però, l’uomo l’ha brutalizzata. I carabinieri lo hanno individuato grazie alla descrizione minuziosa della vittima e lo hanno arrestato dai carabinieri: si tratta di un uomo ospite del ‘Cara’ di Bari.

    La donna è ricoverata sotto shock nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale ‘Miulli’ di Acquaviva delle Fonti. Si è arrivati subito all’identikit dell’aggressore, anche perché i militari tengono sotto controllo il sistema di accattonaggio dei migranti fuori dagli esercizi commerciali. Migranti che sono quasi sempre al soldo della malavita organizzata, che assolda la manovalanza proprio tra gli extracomunitari.

    Il 26enne nigeriano era da qualche tempo a Gioia del Colle, ospite del Centro richiedenti asilo di Bari Palese. Al termine del pestaggio e della violenza carnale, era tornato davanti al supermercato dove aveva incontrato la vittima. Ora è nel carcere di Bari, in attesa che venga convalidato il suo arresto dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Bari. Le accuse sono di violenza sessuale aggravata e lesioni personali.

    La donna, pur in condizioni molto gravi, quando l’aggressore se n’è andato, è riuscita a chiedere aiuto chiamando il figlio, che ha telefonato al 118. Non è il primo caso di violenza sessuale ai danni di donne anziane in Puglia, come segnala ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’. In questo ultimo caso, scrive il quotidiano pugliese, non era la prima volta che il giovane si proponeva di aiutare l’anziana.