Istamina nel tonno, ritirato il tonno in scatola all’olio di girasole Algarve

Il ministero della Salute ha ordinato il ritiro del tonno Algarve di Tribeka Srl per la riscontrata presenza di istamina che potrebbe provocare la sindrome sgombroide

da , il

    Istamina nel tonno, ritirato il tonno in scatola all’olio di girasole Algarve

    Il ministero della Salute ha ordinato il ritiro dai supermercati del tonno in olio di girasole Algarve Tribeka srl per rischio chimico, in particolare per la presenza di istamina che può provocare la sindrome sgombroide. Nel dettaglio, il lotto interessato dal richiamo è il L1588C, con scadenza 09/2021, venduto nelle confezioni da 80 grammi-tre pezzi e prodotto dalla ditta Cofisa di Figueira da Foz, Portogallo. “Cessare immediatamente la vendita al pubblico“, si legge nella nota ministeriale che chiarisce la motivazione: “istamina all’interno del prodotto“.

    L’istamina è una sostanza tossica che si forma dalla degradazione dell’istidina, un amminoacido abbondante nel tonno, sgombri e altri pesci della stessa famiglia, e può derivare da un trattamento scorretto del pesce durante l’immagazzinamento o la lavorazione.

    L’istamina è all’origine della sindrome sgombroide, intossicazione alimentare che spesso viene confusa con l’allergia per i sintomi molto sintomi, caratterizzata da arrossamento, prurito, mal di testa, difficoltà a deglutire, nausea, vomito e diarrea.

    I sintomi compaiono da pochi minuti a un paio d’ore dal consumo dell’alimento contaminato e nella maggior parte dei casi non richiedono l’intervento medico: l’unica prevenzione è la corretta catena del freddo, con temperature inferiori a 3,3 °C, dal momento della pesca fino al consumatore finale.