Sesso tra scambisti sulla spiaggia libera di Licola a Pozzuoli

La denuncia delle associazioni: «Noi residenti non ne possiamo proprio più e siamo stufi»

da , il

    Sesso tra scambisti sulla spiaggia libera di Licola a Pozzuoli

    Sesso tra scambisti sulle spiagge libere di Pozzuoli. A qualunque ora del giorno, davanti a tutti, senza inibizioni. La denuncia arriva da due associazioni, Licola Mare Pulito e Comitato Riqualificare Licola.

    Gli scambisti, etero, omosessuali ma anche single di tutte le età, si incontrano sulla spiaggia libera di Licola, vicino alla foce borbonica.

    Ma anche presso la spiaggia libera del Fusaro a Cuma, luogo di appuntamento per omosessuali e donne mature single.

    Su internet, cercando “scambisti spiaggia Licola”, escono siti e forum che spiegano come arrivare e anche come darsi appuntamento.

    Umberto Mercurio, presidente di Licola Mare Pulito, è però partito all’attacco contro gli atti osceni in luogo pubblico. «È un via vai continuo di persone di qualunque età da giovani appena ventenni a gente matura che vanno lì per fare sesso in qualsiasi orario della giornata – dichiara al Mattino – Una situazione paradossale ed indecente, solo pochi giorni fa un componente della nostra associazione stava facendo una passeggiata con la madre e la moglie ed è stato suo malgrado spettatore di scene di sesso tra una donna e due uomini. È dovuto ritornare indietro per lo schifo a cui stava assistendo».

    «Noi residenti non ne possiamo più e siamo stufi»

    «Le autorità devono intervenire e c’è bisogno di un maggiore controllo. Saranno, senza dubbio, scambisti ma anche persone che vanno lì a prostituirsi, sembra più che palese, sapendo del fenomeno – conclude Mercurio – perché noi residenti non ne possiamo proprio più e siamo stufi».

    Nessuna bufala

    Col passare delle ore, la notizia è diventata virale e qualcuno l’ha definita una bufala. Tra questi il sito cronacaflegrea.it (qui il link), poi ripreso da Giornalettismo (qui il link): a sostegno della falsità della notizia si chiarisce che la foto usata risale a un articolo pubblicato nel 2012 su Qnm.it dal titolo «Sesso, i 10 posti più strani dove fare l’amore» (qui il link).

    La foto è vecchia e gira da un po’ ed era stata usata all’epoca come puramente indicativa della situazione descritta nell’articolo, ma la notizia è vera. A supporto di questa tesi, ci sono le recensioni di alcuni utenti sul sito Annunci69 in cui si parla della spiaggia.

    I commenti sono vecchi di mesi, a riprova che il luogo è conosciuto e frequentato, mentre l’ultimo, di oggi, riprende il link de il Mattino sul caso e commenta con un sesso “Abbiamo finito di fare …” in dialetto.

    In conclusione, la foto è una semplificazione giornalistica e non è riferita al fatto in sé ma solo indicativa della situazione di cui si parla, mentre la notizia sembra essere vera.