La villa di Formigoni a Porto Cervo occupata da una famiglia rom: ‘Sono le nostre ferie’

I quattro componenti sono stati fatti sgombrare dai Carabinieri: 'Anche i nostri figli hanno diritto ad una vacanza al mare', la difesa dei genitori

da , il

    La villa di Formigoni a Porto Cervo occupata da una famiglia rom: ‘Sono le nostre ferie’

    Avevano scelto una delle residenze più belle della Costa Smeralda, la villa dove Roberto Formigoni trascorreva le vacanze, per fare le ferie a spese altrui. Come racconta La Nuova Sardegna, una famiglia di origine rom, composta da padre, madre e due figli, ha occupato Villa Le Grazie, residenza da 13 stanze di Alberto Perego al Pevero, nota per aver ospitato l’ex governatore della Lombardia. Ad accorgersene è stata la domestica che si era recata nella struttura per prepararla in previsione dell’arrivo dei legittimi proprietari: interrogati dai Carabinieri, i due adulti si sono difesi dichiarando che quelle erano le loro ferie.

    Sono le nostre ferie. Anche i nostri figli hanno diritto a una vacanza al mare“, si sono giustificati i due adulti davanti ai militari dell’Arma: per loro è comunque scattata una denuncia per occupazione abusiva di immobile.

    I Carabinieri di Tempio stanno ora indagando per capire l’esatta dinamica. Da quanto risulta, la famiglia, di etnia rom ma residente a Osidda (Nuoro), sarebbe entrata dall’ingresso principale senza forzare la serratura e superando tutti i sistemi di sicurezza: all’interno non è stato rubato nulla.

    La loro intenzione era di trascorrere le ferie in una delle residenze più belle della costa, composta da 13 stanze, otto bagni, cucina, verande, salone e ampio solarium attorno alla piscina: per loro sfortuna sono stati notati e, nel giro di 24 ore, fatti sgombrare dai Carabinieri, dicendo addio al sogno di una vacanza di lusso.