Kiran Maccali arrestato, guai per l’ex concorrente del Grande Fratello

A chiamare i Carabiniere la madre: l'ex gieffino denunciato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e maltrattamenti in famiglia

da , il

    Guai per Kiran Maccali, ex concorrente del Grande Fratello 12, arrestato dai Carabinieri di Romano di Lombardia (Bergamo) venerdì sera. A chiamare le forze dell’ordine sarebbe stata la madre al termine di una discussione violenta: il 31enne, di origine indiana, è stato accusato di resistenza, lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato ed è stato denunciato anche per maltrattamenti in famiglia nei confronti dei genitori. Secondo la ricostruzione della stampa locale, l’ex gieffino avrebbe reagito con particolare violenza all’arrivo degli uomini dell’Arma, dando in escandescenza e attaccando gli stessi militari: sul luogo è così dovuta intervenire un’altra volante e lo hanno poi bloccato.

    L’ex concorrente del Grande Fratello non si è fermato alla vista dei militari, chiamati dalla mamma stanca per le angherie subìte dal figlio, e li ha aggrediti colpendoli più volte. Portato in caserma grazie al soccorso di una seconda volante, ha continuato con le violenze, questa volta prendendosela contro il cancello elettrico della caserma.

    Per lui ora le accuse sono diverse e comprendono le lesioni ai due militari, ricoverati in ospedale per le medicazioni del caso e il danneggiamento arrecato alla caserma. A questa si aggiunge l’accusa di maltrattamento ai danni dei genitori: la madre ha confermato ai Carabinieri che non era la prima volta che subìva maltrattamenti da parte sua.