Sassari: lo sposo la abbandona all’altare, lei va al ristorante a festeggiare lo scampato pericolo

La versione dello sposo: «Le avevo chiesto di rinviare le nozze perché stavo male, lei sapeva che non mi sarei presentato». Il padre di lui: «Ho fatto di tutto per far saltare il matrimonio»

da , il

    Sassari: lo sposo la abbandona all’altare, lei va al ristorante a festeggiare lo scampato pericolo

    Cosa fa una sposa abbandonata all’altare? Va comunque al ristorante con gli invitati a festeggiare lo scampato pericolo. È successo vicino Sassari dove una donna, dopo lo choc e l’umiliazione iniziale, ha reagito in modo positivo alla fine del suo fidanzamento. La storia, dopo aver fatto il giro dei media, si è trasformata in telenovela estiva, con tanto di interviste ai protagonisti.

    Lei si chiama Nadia Murineddu, 39 anni, di Sorso. L’appuntamento per il fatidico sì era stato fissato per domenica 25 giugno. Peccato che il promesso sposo, Giovanni Delogu, militare di 24 anni, abbia deciso per il no, non presentandosi all’evento. Vanificando ore e ore spese dalle invitate tra parrucchieri e negozi di abbigliamento.

    La prima reazione della sposa e degli invitati è stata di terrore: «Sarà successo qualcosa di grave», hanno pensato. Cominciando a contattare ospedali e forze dell’ordine.

    Più tardi si è scoperto che il militare, forse temendo la vendetta dei familiari della sposa abbandonata all’altare, si era rifugiato nella sua caserma. A quel punto è scoppiata la rabbia della donna. Durata poco, però. Una volta sbollita, ha infatti deciso di vedere il bicchiere mezzo pieno: uno così meglio perderlo subito.

    E così, consigliato dal padre, ha deciso di andare comunque al ristorante dove era stato prenotato il banchetto (anche per evitare di buttare migliaia di euro) festeggiando lo scampato pericolo. Alla faccia dello sposo in fuga che, immaginiamo, si è dovuto accontentare della mensa della caserma.

    Lo sposo: «Le avevo chiesto di rinviare le nozze»

    E lo sposo? La sua versione è diversa. Giovanni Delogu ha raccontato che Nadia in realtà sapeva che non si sarebbe presentato, e che le aveva chiesto di rinviare tutto: «Glielo avevo anticipato già dal giorno prima per questioni di turno e perché stavo male».

    Il padre dello sposo: «Ho fatto di tutto per far saltare il matrimonio»

    A lasciare parecchio allibiti è il racconto del padre del militare. Mariano Delogu ha ammesso di aver fatto di tutto per far saltare il matrimonio e che lei non l’aveva mai vista dal vivo: «Non abbiamo intenzione di alimentare questa telenovela, Nadia è stata avvertita per tempo e mio figlio non è un mostro. Lei è in cerca di notorietà, mio figlio fa un lavoro delicato, deve star zitto. Nadia l’ho vista soltanto in fotografia e mi è bastato: ho capito subito che persona è. Come padre ho cercato in ogni modo di far naufragare il loro matrimonio. Ho consigliato loro: pensateci bene, non fate passi affrettati, continuate a convivere, ma almeno rinviate. Lei però voleva sposarsi lo stesso, a tutti i costi. Anche Giovanni le ha chiesto di rinviare. Stava male, era distrutto dallo stress».

    Nadia: «Non ho obbligato nessuno a sposarmi»

    E Nadia? Davanti alle telecamere di “Dalla vostra parte”, su Rete 4, ha negato di aver costretto alle nozze l’ex fidanzato: «Non ho obbligato nessuno a sposarmi, è stata una scelta di entrambi. Mio padre mi ha detto di farmi forza, è stato lui a propormi di festeggiare al ristorante, perché non è morto nessuno e la vita va avanti».