Igor il Russo news, gli amici della vittima Fabbri boicottano le elezioni comunali per protesta

Ultime notizie su Igor il Russo: a Budrio, alle elezioni amministrative di domenica 11 giugno, sulla scheda elettorale gli amici del barista ucciso dal latitante serbo Norbert Feher scriveranno il suo nome: ''Il nostro sindaco l’11 giugno sarà Davide''.

da , il

    Igor il Russo news, gli amici della vittima Fabbri boicottano le elezioni comunali per protesta

    Mentre la caccia a Igor il Russo prosegue con nuove strategie, gli amici di una delle vittime del latitante serbo Norbert Feher, alias Igor Vlacavic, hanno deciso di esprimere la propria protesta in maniera eclatante nel giorno delle prossime elezioni comunali. Domenica 11 giugno, sulla scheda elettorale per le amministrative di Budrio gli amici, al posto del nome del candidato sindaco, scriveranno il nome di Davide Fabbri, il barista ucciso a Riccardina la sera del primo aprile, per il cui omicidio è ancora ricercato Igor, ma senza esiti apprezzabili, almeno finora. Ed ecco di seguito le ultime notizie su Igor, il killer di Budrio.

    IGOR IL RUSSO ULTIME NOTIZIE

    In attesa di poter finalmente dire che Igor Vaclavik è stato arrestato, a oltre due mesi dall’omicidio del barista di Budrio, Davide Fabbri e della guardia ecologica volontaria Valerio Verri, la caccia a Igor, alias Norbert Feher, per la Chiesa cattolica Ezechiele, prosegue nella zona rossa delle valli tra Bologna e Ferrara con l’impiego di tanti uomini delle forze dell’ordine: cacciatori di Calabria, paracadutisti del Tuscania, militari dell’Arma territoriale, Gis, agenti di polizia, Uopi e uomini dell’Aeronautica militare. L’ultimo avvistamento certo risale alla notte in cui Verri fu ucciso e il collega di pattuglia, Marco Ravaglia, gravemente ferito. Una pattuglia dei carabinieri intercettò Igor poco dopo lo scontro a fuoco, lo riconobbe ma non lo fermò. Era l’8 aprile. Da allora si sono susseguiti solo ipotesi e sospetti, avvistamenti falsi e poco altro.

    Igor Vlacavic il russo

    PARLA MARCO RAVAGLIA, FERITO DA IGOR IL RUSSO: ‘HO FINTO DI ESSERE MORTO E MI SONO SALVATO’

    PROTESTA CONTRO IGOR IL KILLER

    Norbert Feher, soprannominato Igor il Russo, potrebbe essere riuscito a scappare, in barba al dispiegamento militare messo in campo per dargli la caccia. Proprio per evidenziare i sentimenti di protesta dei familiari delle vittime, gli amici di Davide in questi giorni precedenti alle elezioni comunali stamperanno anche appositi volantini e anche dei santini elettorali ‘provocatori’ con il volto di Davide Fabbri e il suo nome: “Annulleremo il nostro voto perché siamo sfiduciati dalla politica. Grandi promesse da campagna elettorale, e poi? Nella quotidianità? Per questo è partito già un passaparola tra le diverse frazioni di Budrio con l’obiettivo di allargare l’iniziativa. Il nostro sindaco l’11 giugno sarà Davide”, fanno sapere non senza rabbia.

    SE VEDETE IGOR IL RUSSO… IL VADEMECUM DEI CARABINIERI

    IGOR NEWS: STRISCIONE CONTRO MINNITI

    Qualche giorno fa gli amici di Davide avevano appeso due striscioni di protesta contro il ministro dell’Interno, Marco Minniti, nei quali si chiedevano le dimissioni del ministro Minniti, ma sono intervenuti i vigili urbani su segnalazione dei carabinieri e uno è stato rimosso la sera stessa dalla porzione di guardrail dove era stato posto. Ufficialmente per motivi di viabilità, ha poi spiegato il sindaco di Budrio, Giulio Pierini.

    Infatti, l’altro telo con lo stesso messaggio non è stato rimosso. “Mi sono reso disponibile a installare sul mio balcone lo striscione ‘Giustizia per Davide Fabbri’, messaggio che già si trova sulle vetrine dei negozi del paese”, Pierini prosegue: “Realizzerò io stesso uno striscione con lo stesso messaggio ‘Giustizia per Davide’ e l’affiggerò fuori dal municipio. Vorrei sottolineare che siamo assolutamente dalla parte della famiglia Fabbri: sono sempre stato presente e praticamente ogni giorno faccio tappa al bar”. Mentre la notizia più bella e aspettata resta la cattura di Igor il Russo, il killer che è accusato di tre omicidi.

    Igor russo e Ezechiele serbo