Nina Moric rinviata a giudizio per diffamazione: aveva definito Belen «viados»

La querelle tra Nina Moric e Belen Rodriguez finisce in tribunale: la modella croata ed ex moglie di Fabrizio Corona è stata rinviata a giudizio dal gip di Milano per diffamazione

da , il

    Nina Moric rinviata a giudizio per diffamazione: aveva definito Belen «viados»

    La querelle tra Nina Moric e Belen Rodriguez finisce in tribunale. La modella croata ed ex moglie di Fabrizio Corona è stata infatti rinviata a giudizio dal gip di Milano per diffamazione per avere definito «viados» la showgirl argentina. Anche Belen tra l’altro è stata insieme a Corona, motivo per cui le due non si sono mai piaciute.

    Questo si legge nel capo di imputazione del rinvio a giudizio di Nina Moric per diffamazione: «Nel corso di una intervista radiofonica nel programma La Zanzara sull’emittente Radio 24 offendeva la reputazione di Maria Belen Rodriguez, confermando di averla definita su alcuni social network “viados” e aggiungendo: “Non è una bella persona come tutti credono, perché quando si trattava di mio figlio girava per casa nuda, mio figlio ha avuto gli incubi quando aveva cinque anni, lei mi minacciava di morte, minacciava che portava via mio figlio”. In trasmissione, poi, aveva anche aggiunto: “Anzi mi scuso coi viados per averli paragonati a Belen Rodriguez, è una strega cattiva e prima o poi verrà fuori».

    Il processo a Nina Moric per diffamazione si aprirà il 7 luglio. I fatti risalgono al 2015, quando la Moric aveva definito «viados» Belen. A dicembre del 2016 Nina Moric, forse sperando che Belen ritirasse la querela, si era detta pentita. Ma non è bastato: la showgirl che da poco ha ufficialmente sposato la causa di Casapound finirà in tribunale.