Terremoto nelle Marche e nel Lazio, oggi 29 maggio 2017: scosse di lieve entità

Il Centro Italia e anche la Sicilia sono state colpite da diverse scosse di terremoto, che fortunatamente non hanno generato alcun danno. Colpite le province di Macerata, Roma, Perugia, Agrigento.

da , il

    Terremoto nelle Marche e nel Lazio, oggi 29 maggio 2017: scosse di lieve entità

    Terremoto nelle Marche e nel Lazio, oggi 29 maggio 2017: l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato diverse scosse di terremoto nella notte e nella prima parte della mattinata di oggi, tutte di lieve entità, al di sotto del terzo grado della scala Richter. Sono rimaste colpite le province di Macerata, Roma, Perugia, Agrigento. Inoltre si sono manifestate due scosse di terremoto in mare. Andiamo ad analizzare il terremoto di oggi nel dettaglio.

    Il terremoto oggi, 29 maggio 2017, ha fatto tremare la terra in diverse province del Centro Italia e anche della Sicilia, fortunatamente nessuna scossa di terremoto ha generato danni ambientali, a edifici pubblici o privati, né alla popolazione.

    La prima scossa della notte si è manifestata alle ore 00:24: una scossa di terremoto di magnitudo 2.2 della scala Richter ha colpito il Comune di Pieve Torina, in provincia di Macerata; ipocentro individuato a 9 km di profondità. Poco dopo, alle ore 00:47, una scossa di terremoto di magnitudo 2.2 della scala Richter, ha fatto sobbalzare un Comune della provincia di Roma, Cervara di Roma; l’ipocentro è stato individuato a 8 km di profondità. Questa scossa di terremoto è stata localizzata geograficamente a 21 km ad est di Tivoli, 27 km ad est di Guidonia Montecelio. Alle ore 01:27, un’altra scossa di magnitudo 2.2 ha investito Norcia, in provincia di Perugia; ipocentro individuato a 10 chilometri di profondità. Alle ore 03:56, un’altra debole scossa di terremoto, di magnitudo 2.4 della scala Richter, si è propagata in mare, nel Tirreno meridionale; epicentro in mare, a 14 km da Ustica; ipocentro a 28 chilometri di profondità. Le scosse di terremoto sono proseguite ancora nella notte: alle ore 04:02, una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 della scala Richter ha attraversato l’Adriatico centrale, con epicentro in mare, a 91 km a nord di San Severo; ipocentro individuato a 4 km di profondità.

    Il terremoto oggi, si è fatto sentire nettamente anche nel corso della mattinata. Alle ore 06:20, una scossa di magnitudo 2.4 ha colpito un altro Comune in provincia di Roma, Agosta; ipocentro individuato a 7 km di profondità. Evento localizzato geograficamente a 21 km ad est di Tivoli, 27 km ad est di Guidonia Montecelio, 40 km a nord est di Velletri, 48 km ad est di Roma. Alle ore 06:31, una scossa di magnitudo 2.4 della scala Richter ha fatto tremare Menfi, in provincia di Agrigento; ipocentro a 24 chilometri di profondità, mentre la localizzazione geografica dell’evento è stata la seguente: 36 km ad est di Mazara del Vallo, 54 km ad est di Marsala. Infine, alle ore 08:04, una scossa di magnitudo 2.6 della scala Richter ha investito Monte Cavallo, in provincia di Macerata; ipocentro individuato a 9 km di profondità.

    Volete sapere sempre del terremoto, le ultime notizie? Continuate a seguirci…