Allerta terrorismo alla frontiera: caccia a una Citroen con due tunisini a bordo

I due sospettati sono sicuramente legati al terrorismo islamico. Sono entrati in Italia giovedì mattina, dalla Germania. La segnalazione è arrivata dalla polizia di Como.

da , il

    Allerta terrorismo alla frontiera: caccia a una Citroen con due tunisini a bordo

    Allerta terrorismo alla frontiera di Como: è caccia aperta in tutta Italia a due tunisini sospetti, a bordo di una Citroen bianca con targa tedesca. La segnalazione è arrivata, giovedì mattina, dalla polizia di frontiera di Como, subito dopo è stata raccolta e diramata su tutto il territorio nazionale. La comunicazione particolarmente dettagliata rispetto alla maggior parte di quelle che arrivano ormai giornalmente, parla di due tunisini legati al terrorismo islamico che sarebbero giunti in Italia, dalla Germania, a bordo di una Citroen tedesca.

    Allerta terrorismo alla frontiera: identikit dei sospettati

    La segnalazione diramata dalla Polizia di Como parla di due tunisini, che si chiamano Fouad Khaskhoussi e Wassim Ben Hassen. Il primo è nato il 7 luglio 1980, mentre il secondo il 17 febbraio 1986. Viaggiano a bordo di una Citroën di colore bianco targata DA411U. La targa è appunto tedesca perché, come accennato in apertura, si crede siano giunti in territorio italiano, proprio dalla Germania. Al momento non è chiaro quale sia il motivo per cui siano arrivati nel nostro Paese e non è nemmeno chiaro il punto esatto in cui hanno attraversato il confine. Entrambi hanno avuto contatti con l’Italia, già in passato: di Ben Hassen ci sarebbe anche un domicilio a Reggio Emilia, mentre Khaskhoussi è un personaggio noto alle forze dell’ordine liguri. La polizia di frontiera di Genova lo aveva già foto-segnalato. Il suo curriculum ‘criminale’ è piuttosto ricco ed evidenzia chiaramente legami con il terrorismo di matrice islamica.

    Si esclude naturalmente un ‘incontro diretto’ con l’auto incriminata, la segnalazione arriverebbe dunque, da un’operazione sofisticata di Intelligence, che è andata potenziandosi a seguito dell’attentato di Manchester e dei fatti avvenuti alla stazione Centrale , giovedì scorso.