Terremoto nelle Marche e in Umbria, oggi 19 maggio 2017: scosse di magnitudo superiore al terzo grado

Il terremoto, nella giornata di oggi, ha fatto vibrare la terra in due delle regioni del Centro Italia più tartassate dell'ultimo anno: scosse di terremoto registrate nelle provincie di Ascoli Piceno, Rieti e Perugia.

da , il

    Terremoto nelle Marche e in Umbria, oggi 19 maggio 2017: scosse di magnitudo superiore al terzo grado

    Terremoto nelle Marche e in Umbria, oggi 19 maggio 2017: secondo i dati registrati dall’Ingv, le scosse di terremoto hanno avuto una magnitudo superiore al terzo grado della scala Richter. Colpite le provincie di Ascoli Piceno, Rieti e Perugia. Vediamo tutte le ultime scosse di terremoto nel dettaglio.

    Il terremoto oggi, 19 maggio 2017, ha colpito ancora una volta, due delle regioni del Centro Italia, Umbria e Marche, che da molti mesi vivono nel terrore che un altro forte terremoto spazzi via nuovamente le loro abitazioni e i loro ricordi. Fortunatamente le ultime scosse di terremoto, anche se di magnitudo superiore al terzo grado della scala Richter, non hanno provocato alcun danno ambientale, a edifici pubblici o privati, né alla popolazione.

    Secondo i dati raccolti dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, una scossa di terremoto di magnitudo 3.3 della scala Richter ha fatto tremare la provincia di Ascoli Piceno: alle ore 06:46 di questa mattina, la scossa di terremoto è stata percepita nettamente ad Arquata del Tronto, ipocentro ad 11 chilometri di profondità. La localizzazione geografica dell’evento sismico è stata la seguente: 42 km ad ovest di Teramo, 46 km ad est di Foligno, 49 km a nord ovest dell’Aquila, 52 km ad est di Terni.

    Alle ore 10:02 di questa mattina, l’Ingv ha registrato un’altra scossa di terremoto di magnitudo 3.2 della scala Richter, in provincia di Perugia, a Norcia; ipocentro ad 11 chilometri di profondità. Questa scossa di terremoto è stata localizzata geograficamente a 38 km ad est di Foligno, 49 km a nord est di Terni, 50 km ad ovest di Teramo, 56 km a nord ovest dell’Aquila. Alle 07:56 sisma M 2.2 a Crognaleto, in provincia di Teramo. Ipocentro ad 11 km di profondità.

    Nella giornata di oggi, il terremoto si è manifestato anche con alcune scosse di magnitudo inferiore al terzo grado della scala Richter. Intorno alle ore 00:26, una lieve scossa di terremoto di magnitudo 2.1 è stata registrata ad Accumoli, in provincia di Rieti; ipocentro a 14 chilometri di profondità. Questa scossa di terremoto è stata localizzata geograficamente a 32 chilometri ad ovest di Teramo, 39 km a nord dell’Aquila, 58 km ad est di Terni, 58 km ad est di Foligno. Altre deboli scosse di terremoto di magnitudo 2.0, 2.2 e 2.6 della scala Richter hanno fatto vibrare la terra di Umbria e Marche, nel corso della notte.

    Per rimanere sempre informati sul terremoto in tempo reale, continuate a seguirci.