Nicky Hayden, l’investitore sotto shock: ‘Mi dispiace, è sbucato all’improvviso’

Il giovane trentenne che ha investito Nicky Hayden si dichiara sconvolto dal dolore dopo l'incidente avvenuto due giorni fa sulla strada provinciale Riccione-Tavoleto. Rimangono intanto gravissime le condizioni cliniche del pilota di Superbike

da , il

    Il giovane investitore di Nicky Hayden ha cercato di spiegare cosa è avvenuto pochi minuti prima delle 14 di quel 17 maggio, giorno dell’incidente in cui il pilota di Superbike si è scontrato contro l’auto del trentenne di Morciano, che ancora si trova sotto shock e si dice molto addolorato per quanto accaduto. “E’ sbucato all’improvviso”, “Stavo andando al lavoro, poi lui è venuto fuori all’improvviso dallo Stop”, ha ripetuto agli inquirenti e ai suoi stessi parenti che ora vorrebbero incontrare i familiari di Nicky Hayden, atterrati a Bologna dagli Stati Uniti. Intanto la Polizia intercomunale di Riccione, Misano, Coriano e Cattolica sta investigando per fare luce sull’incidente avvenuto all’altezza di via Ca’ Raffaelli, nella frazione Casette. Ed ecco gli aggiornamenti.

    LA DINAMICA DELL’INCIDENTE IN CUI E’ RIMASTO FERITO HAYDEN

    Secondo quanto emerso dai primi accertamenti pare che il 30enne di Morciano stesse procedendo in direzione mare al volante di una Peugeot, quando a un certo punto il campione della Superbike statunitense, guidando la sua bicicletta, si immetteva sulla provinciale in direzione Riccione da una strada secondaria, andando verso via Tavoleto. A quel punto è avvenuto l’impatto. Probabilmente dovuto a una mancata precedenza a uno stop. I primi accertamenti eseguiti dai vigili sono stati depositati in Procura.

    Le responsabilità sono ancora al vaglio degli inquirenti a cui spetta fare piena luce sulla vicenda. Ma c’è da sottolineare che il conducente della Peugeot, che si è pure fermato a prestare soccorso a Nicky Hayden, al momento non risulta essere indagato. E’ stato sottoposto all’alcoltest, il quale ha dato esito negativo.

    LE PAROLE DELL’INVESTITORE DI HAYDEN

    “Stavo andando al lavoro, poi lui è venuto fuori all’improvviso dallo stop”, ha dichiarato l’investitore di Hayden assistito dagli avvocati Pierluigi Autunno e Francesco Pisciotti, prima di trincerarsi dietro un silenzio assoluto, secondo quanto riportato sul Resto del Carlino. I familiari hanno raccontato che è ancora sconvolto dal dolore e non riesce a darsi pace per il tragico incidente che lo ha visto coinvolto, e che ha provocato un danno cerebrale molto grave all’ex campione della MotoGp.

    LE CONDIZIONI DI SALUTE DI HAYDEN

    Permangono estremamente gravi le condizioni cliniche del pilota di Superbike Nicky Hayden, ricoverato da mercoledì 17 maggio nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena. Il giovane centauro americano ha riportato un grave politrauma con conseguente gravissimo danno cerebrale. La prognosi resta riservata, secondo quanto si apprende dall’ultimo bollettino medico reso noto il 19 maggio. Accanto al pilota c’è anche il fratello Tommy e la mamma Rose, che si sono uniti alla fidanza Jackie, giunta a Cesena subito dopo l’incidente, così come lo staff del team per cui corre il pilota, la Red Bull Honda World Superbike.