Neonata acquistata per 20mila euro e poi abbandonata perché mulatta

In manette lʼacquirente, l'intermediario e la madre naturale

da , il

    Neonata acquistata per 20mila euro e poi abbandonata perché mulatta

    Una neonata è stata venduta dalla madre per 20mila euro a una donna che poi l’ha rifiutata perché mulatta. Questa storia assurda di compravendita di bebè arriva da Latina, dove sono state arrestate le due donne e l’intermediario.

    Protagonisti della vicenda sono una romena di 25 anni, una italiana di 35 e un marocchino che ha messo in contatto le due donne. La mamma naturale non voleva la bambina, nata da una relazione con un africano del Mali, e così ha deciso di venderla a una che invece la desiderava. L’aspirante mamma, pur di avere la bimba, era disposta a fingere per nove mesi la gravidanza, con una pancia finta, e a pagare 20mila euro. Peccato che, una volta completata la compravendita, ha scoperto che la piccola era mulatta: per questo l’ha restituita alla madre naturale.

    I tre sono stati scoperti dopo che la polizia aveva cominciato a indagare, dopo la segnalazione dell’impiegato comunale a cui l’italiana aveva chiesto come registrare all’anagrafe una bimba nata in casa. Il funzionario ha sospettato qualcosa di losco e ha avvertito la procura di Latina. La piccola si trova ora in una comunità.