Terremoto nelle Marche, oggi, 18 aprile 2017: colpita la provincia di Macerata

Il Terremoto di oggi in Centro Italia ha generato una scossa di magnitudo 2.4 della scala Richter, in provincia di Macerata; altre scosse di magnitudo 2.6 in provincia dell’Aquila, a Campotosto e Villavallelonga.

da , il

    Terremoto nelle Marche, oggi, 18 aprile 2017: colpita la provincia di Macerata

    Il terremoto nelle Marche, oggi, 18 aprile 2017, ha generato una scossa di magnitudo 2.4 della scala Richter, che ha colpito la provincia di Macerata. Inoltre sono state registrate altre scosse di magnitudo 2.6 della scala Richter nella provincia dell’Aquila.

    Le ultime scosse di terremoto, registrate in provincia di Macerata e in provincia dell’Aquila, non hanno generato alcun danno ambientale, né tanto meno a persone. Ciò non esclude il fatto che, dopo il terribile terremoto del 24 agosto 2016, le popolazioni del Centro Italia che erano rimaste coinvolte, continuino tuttora a vivere nel terrore che la terra possa ancora generare disastri, tornando a tremare.

    La nuova scossa di terremoto di oggi, di magnitudo 2.4 della scala Richter, è stata registrata intorno alle 14.23, nelle Marche: epicentro a Bolognola, in provincia di Macerata, ipocentro a 9 km. Gli altri Comuni nei pressi di quest’ultima scossa di terremoto sono Montefortino, Ussita, Montemonaco e Amandola.

    Le ultime scosse di terremoto che hanno invece colpito la provincia dell’Aquila, sono state registrate nel corso della notte e della mattinata di oggi: alle ore 00:50 una scossa di magnitudo 2.1 della scala Richter ha colpito Fagnano Alto; ipocentro a 9 chilometri di profondità. La geo-localizzazione di questa scossa di terremoto è la seguente: 20 km a sud est dell’Aquila, 46 km a sud di Teramo, 48 chilometri ad ovest di Chieti.

    Alle ore 01:09, un’altra scossa di magnitudo 2.6 della scala Richter, ha colpito un altro Comune in provincia dell’Aquila, Campotosto; ipocentro a 10 chilometri. La geo-localizzazione di questa scossa è la seguente: 26 km a nord dell’Aquila, 30 km ad ovest di Teramo, 58 km ad est di Terni.

    Alle ore 01:15, una debole scossa di terremoto di magnitudo 2.3 della scala Richter ha interessato Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno; ipocentro a 12 chilometri di profondità. Geo-localizzazione dell’evento: 38 km ad ovest di Teramo, 48 km a nord dell’Aquila, 50 chilometri ad est di Foligno.

    Altre scosse di terremoto anche nella mattinata: intorno alle 07:30, una scossa di magnitudo 2.2 della scala Richter ha colpito la costa garganica, con ipocentro a 17 km. Infine, alle ore 07:31, una scossa di terremoto di magnitudo 2.6 della scala Richter ha interessato Villavallelonga, in provincia dell’Aquila; ipocentro a 16 km.

    Per sapere sempre le ultime sul terremoto in tempo reale, continuate a seguirci.