G7 Taormina: la foto sulla Sicilia che fa infuriare i siciliani

Come rappresentare la Sicilia al G7 di Taormina? Con una foto impregnata dei classici stereotipi sulla Sicilia (mafia e uomo macho), che ha fatto infuriare i siciliani e messo in imbarazzo il governo

da , il

    G7 Taormina: la foto sulla Sicilia che fa infuriare i siciliani

    Come rappresentare la Sicilia al G7 di Taormina? Con una foto impregnata dei classici luoghi comuni che ha fatto infuriare i siciliani e messo in imbarazzo il governo. La foto è stata diffusa da alcuni giornalisti stranieri dopo averla scaricata dalla app governativa creata appositamente per il G7 di Taormina del 26 e 27 maggio 2017.

    La foto ritrae un uomo con la coppola, con bretelle sgargianti, sigaretta in bocca e sguardo da macho latino (o da “picciotto“, a seconda delle interpretazioni) rivolto a una bella donna dai tratti mediterranei con sorriso ammiccante. Insomma, un’accozzaglia di stereotipi e luoghi comuni sulla Sicilia degna del film “Il padrino”: mafia e macho latino. Come se l’isola non avesse tanto altro, basti pensare alle innumerevoli meraviglie paesaggistiche e artistiche, da sfoggiare.

    La foto rappresentativa della Sicilia al G7 di Taormina (pare già rimossa) ha provocato la reazione del presidente dell’Assemblea regionale siciliana Giovanni Ardizzone, che ha scritto direttamente al premier Paolo Gentiloni: «Dalla lettura dei giornali di oggi ho appreso, con vero stupore, che la foto utilizzata nell’App che viene rilasciata ai giornalisti stranieri che si accreditano al G7 di Taormina ritrae un giovane con la coppola che con una sigaretta tra le labbra fissa una ragazza con l’ombrellino. Un’immagine che sembra richiamare improvvisati ‘servizi turistici’ più che un vertice internazionale con i maggiori leader mondiali».