Bambino salva la mamma svenuta, chiamando i soccorsi con Siri

Il piccolo ha usato il pollice della mamma per sbloccare il cellulare e utilizzato l'assistente vocale per chiamare il numero delle emergenze.

da , il

    Bambino salva la mamma svenuta, chiamando i soccorsi con Siri

    Un bambino salva la mamma svenuta, utilizzando il cellulare. Questa storia straordinaria è successa a Londra. Un piccolo di 4 anni, quando ha visto sua madre svenuta a terra, ha utilizzato il pollice della donna per sbloccare l’Iphone e poi ha usato l’assistente vocale per chiamare il numero delle emergenze britannico (999). Grazie all’intelligenza e alla velocità di questo bimbo, la donna è stata salvata.

    Il gesto del bambino è stato fondamentale per salvare la vita di sua madre, proprio per questo l’audio è stato diffuso sul canale YouTube della Met Police, per invitare tutti i genitori a insegnare ai propri figli come comportarsi in situazioni di emergenza.

    Il piccolo protagonista di questa vicenda a lieto fine, Roman, non solo si è trovato dinanzi alla mamma priva di sensi, ma ha dovuto anche utilizzare l’ingegno per sbloccare il telefono della donna, che era protetto dal blocco con impronta digitale (e non da una semplice password). Roman è stato molto intelligente per i suoi 4 anni e come hanno affermato i soccorritori, è stato lui che ha permesso a sua madre di essere assistita e quindi tratta in salvo.

    Il fatto è avvenuto lo scorso 7 marzo (l’audio è stato diffuso solo il giorno 23) a Kenley, un distretto di Croydon, a sud di Londra. Quando l’operatrice telefonica ha ricevuto la chiamata del piccolo Roman, le ha chiesto dove si trovasse sua madre e lui ha subito risposto: ‘In casa’. L’operatrice ha domandato al bambino di passargliela al telefono, ma lui ha dato una risposta spiazzante: ‘Non può perché è morta’.

    Le domande dell’operatrice incalzano, invitano Roman a scuotere la madre, che continua a non reagire, ma fortunatamente nel frattempo sono subito arrivati i soccorsi a casa del piccolo, che si trovava in compagnia del gemello e di un altro fratello, oltre che della mamma.

    Grazie alla chiamata, la polizia e l’ambulanza sono riusciti a intervenire in tredici minuti e a portare la donna in ospedale.