Truffe romantiche o truffe sentimentali online: i raggiri che colpiscono i sentimenti

Truffe romantiche o truffe sentimentali online: i raggiri che colpiscono i sentimenti

Sono state definite 'truffe romantiche' perché colpiscono i sentimenti dei malcapitati, che non sono solo 'donne sole', ma anche uomini maturi. E' facile essere raggirati da persone senza scrupoli che sono esperti professionisti dell'inganno

da in Cronaca, Truffe
Ultimo aggiornamento:
    Truffe romantiche o truffe sentimentali online: i raggiri che colpiscono i sentimenti

    Il fenomeno delle truffe romantiche su Facebook è emerso negli ultimi tempi anche in Italia e recentemente è stato trattato dalla trasmissione Chi l’ha visto proprio perché la diffusione di truffe romantiche ha avuto un’impennata pericolosa e quindi è importante mettere in guardia le possibili vittime. E’ per questo che anche noi abbiamo deciso di portare alla luce casi di truffe romantiche con soldati americani falsi (ma gli attori del raggiro possono essere anche altri) che fingono di essere in difficoltà e chiedono aiuto economico a malcapitate vittime ingenue che sognano un amore e che abboccano nella speranza di poter avere, così, un riscatto dalla vita. Come funzionano le truffe romantiche o sentimentali? Vediamo di seguito le diverse modalità con cui possono essere messe in atto le truffe d’amore.

    Bisogna stare attenti ai social perché tante truffe romantiche sono su Facebook. E non sono solo le donne sole di mezza età a rimanere vittime di truffe d’amore online, perché le truffe romantiche vengono messe in pratica anche verso uomini più o meno anziani. In genere il primo contatto di questo tipo di truffa sentimentale avviene sul web, come, detto, via social network come Facebook o su siti di incontri e dating. Il target da colpire per poter portare a buon termine la truffa è studiato nei minimi particolari da esperti professionisti, che seguono anche tattiche psicologiche per fare in modo che le vittime si fidino di loro. Occorre quindi fare molta attenzione a chi si ‘conosce’ via chat. E a chi comincia a corteggiarvi insistentemente, pur non essendoci nessun presupposto. Gli uomini, dal canto loro, restano spesso vittime dello scam sentimentale: dopo una iniziale fase di conoscenza i toni diventano sempre più caldi, fino allo scambio di video e foto hard che poi fa partire il ricatto.

    Tra le truffe romantiche rientra la cosiddetta truffa dei soldati americani, che vede come protagonista del raggiro un soldato americano, o meglio, qualcuno che finge di essere un soldato americano, o un poliziotto, o comunque una persona che possa sembrare affidabile. In genere il profilo del truffatore è composto da una foto falsa, rubata in rete, che mostra un bell’uomo (in divisa o no), da indicazioni anagrafiche e lavorative false. Gli autori spesso usano il vero grado e nome di un soldato americano reale, che magari sta davvero in missione a servire la patria, o l’ha già servita ed è stato congedato con onore.

    Certo è facile essere raggirati se di mezzo ci sono i sentimenti, e infatti queste persone mostrano di tenere alla vittima, la fanno illudere che stia nascendo un amore, la corteggiano assiduamente, cercano e trovano una speciale intimità con lei e la convincono poi ad ”aiutarli” con del denaro, inventando storie, le più disparate.

    Si parte da un ipotetico ”primo incontro” (i soldi dovrebbero servire a permettere al ‘soldato’ di raggiungere la vittima) fino alla rapina (il soldato si lamenta di essere stato vittima di rapina e chiede di essere aiutato), dalla malattia grave (il soldato chiede denaro per poter far fronte a un’operazione) al disguido tecnico diplomatico.

    La polizia ha pure elencato alcuni dei pretesti utilizzati dai finti soldati per attuare la truffa romantica: “Richiesta di soldi per comprare un computer portatile perché a loro non è consentito di usare quello dell’unità dove operano; richiesta di soldi per comprare un telefono speciale internazionale, perché la loro unità non è dotata di telefono; richiesta di soldi per le carte per il congedo militare e quindi le spese di trasporto per rientrare; spesso dicono che sono vedovi e che stanno in difficoltà con il mantenimento dei figli; richiesta di soldi per contribuire a pagare le spese mediche di ferite da combattimento; richiesta di soldi perché l’esercito non gli consente di accedere al suo conto bancario e/o alla sua carta di credito; richiesta di soldi per rientrare in patria”.

    Cosa accomuna le truffe romantiche alla Costa D’avorio? Ebbene è stato appurato che una buona parte di truffatori sentimentali che hanno operato anche in Italia erano riconducibili a una sorta di call center con sede proprio in Costa D’Avorio. I truffatori, che si fingono persone per bene e gentili, perfettamente consapevoli che il loro obiettivo è fare innamorare le malcapitate (o i malcapitati) di turno, individuano i punti deboli delle vittime per potergli lentamente ma continuamente estorcere loro del denaro. Le richieste di soldi possono durare anche a lungo, dipende quando la vittima ”si sveglia”. Spesso questo accade tardi, quando si rende conto che non conoscerà mai la persona di cui si è innamorata, perché semplicemente non esiste.

    LEGGI ANCHE LE TRUFFE PIU’ FREQUENTI A CUI PRESTARE ATTENZIONE

    E’ possibile proteggersi dalle truffe romantiche via Facebook, ad esempio controllando attentamente il profilo di chi ci chiede l’amicizia o ci scrive in chat, persone che, in genere, si presentano con profili standard: professionisti di successo, spesso vedovi o con bambini. Le foto del profilo possono essere cercate sui motori di ricerca per scoprire se sono state scaricate da Internet. I truffatori tendono a corteggiare anche per mesi le vittime, che a quel punto si sentiranno amate e ‘speciali’. Saranno così pressanti da diventare presenze costanti nella loro vita. Quindi, state attenti agli sconosciuti che vi promettono la luna, ma poi vi chiedono di mandargli soldi, dati e documenti personali. E se avete il timore di essere caduti nelle mani di qualche malintenzionato, non esitate a denunciare tutto alle autorità.

    1077

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaTruffe
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI