Neonata in vendita su eBay, il traffico di bambini corre sul web

Neonata in vendita su eBay, il traffico di bambini corre sul web

La nostra inchiesta aveva raccontato i rischi e i pericoli di queste pratiche illegali

da in Adozioni, Cronaca, News Cronaca, Reati, Truffe
Ultimo aggiornamento:
    Neonata in vendita su eBay, il traffico di bambini corre sul web

    La base d’asta è di cinquemila euro, ma alla fine della trattativa su eBay qualcuno avrebbe potuto portarsi a casa una bimba di soli 40 giorni di nome Maria. L’annuncio è stato pubblicato sul noto sito di e-commerce dalla città di Duisburg, in Germania, ed è stato cancellato appena trenta minuti dopo a seguito delle tantissime segnalazioni piovute da utenti e sui social. “Bambina, 40 giorni, di nome Maria“, recitava l’annuncio dove comparivano anche le foto della piccola, scattate con diverse vestitini, come se fosse un prodotto pubblicitario. La polizia cittadina è riuscita a risalire alla famiglia d’origine: secondo i media locali si tratta di rifugiati che vivono a Duisburg: ora la piccola è stata affidata ai servizi sociali e i genitori sono stati fermati dalle autorità per essere interrogati e capire se è stata una loro idea o dietro c’è una catena più complessa.

    Abbiamo risposto prontamente, bloccato l’utente e denunciato alla polizia“, ha detto il portavoce di eBay Pierre Du Bois ai media, ricordando che in passato erano già stati pubblicati annunci simili ma che si erano rivelati degli scherzi di pessimo gusto.
    La polizia sta continuando a indagare perché dietro questo annuncio potrebbe nascondersi un’organizzazione che gestirebbe la tratta dei bambini online.


    In realtà, come aveva già svelato una nostra inchiesta, il mondo del web è già pieno di annunci di questo tipo.

    Si possono trovare nei forum femminili, come è successo a noi, tra i commenti di un articolo sull’adozione o sulla maternità surrogata: basta seguire la traccia per scoprire un mondo sommerso dove mamme sole, coppie disperate o soggetti criminali mettono in vendita bambini di poche settimane a chi desidera avere un figlio ma non riesce ad averlo neanche in adozione per vie legali.

    La tratta di essere umani è un reato gravissimo e lo è in maggior misura se si parla di bambini: le autorità dovrebbero agire per bloccarla immediatamente, anche sul web.

    399

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AdozioniCronacaNews CronacaReatiTruffe
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI