Esclusa dal concorso in finanza perché incinta: soldatessa presenta ricorso al Tar

Esclusa dal concorso in finanza perché incinta: soldatessa presenta ricorso al Tar

Nel 2011 si era verificato un caso simile

da in Cronaca, Guardia di Finanza, News Cronaca
Ultimo aggiornamento:
    Esclusa dal concorso in finanza perché incinta: soldatessa presenta ricorso al Tar

    Una soldatessa è stata esclusa dal concorso in finanza perché incinta. La donna ha presentato ricorso al Tar del Lazio in quanto la gravidanza impedisce l’accertamento sanitario di idoneità fisica di una candidata, ma non ne determina l’esclusione definitiva. La soldatessa è stata esclusa
    dalla procedura perché il “temporaneo impedimento”, si legge nel verbale, “ne impedisce l’accertamento di idoneità fisica”.

    Nel 2011 si è verificato un caso simile e i giudici si sono pronunciati a favore della partecipante al concorso, la caporalmaggiore Valentina Fabri.

    La donna fu esclusa perché incinta, presentato ricorso al Tar del Lazio fu riammessa. In riferimento al caso del 2011 i giudici scrissero: “Lo stato di gravidanza non può essere considerato una malattia o un’imperfezione che mette in discussione l’idoneità psico-fisica della donna al suo eventuale reclutamento nell’Esercito”. A prendere in mano il nuovo caso sono gli stessi legali che avevano seguito il precedente che raccontano “Fabri fu riammessa al concorso con tante scuse della Difesa che nemmeno impugnò la sentenza dinnanzi al Consiglio di Stato”.

    251

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaGuardia di FinanzaNews Cronaca
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI