Studente italiano morto a Parigi, si è suicidato

Inizialmente si pensava fosse vittima di un'aggressione

da , il

    Studente italiano morto a Parigi, si è suicidato

    Foto Facebook

    Ciro Coccia, lo studente morto a Parigi, si è suicidato . Originario di Riccia in provincia di Campobasso, il ragazzo si trovava in Francia per il programma Erasmus. Il giovane è morto in ospedale dopo un ricovero di cinque giorni. In un primo momento si era pensato ad un omicidio: secondo una prima ricostruzione si riteneva che Ciro fosse stato vittima di un’aggressione per un tentativo di rapina nella notte tra venerdì e sabato scorsi.

    Le condizioni dello studente che avrebbe compito 21 anni il prossimo mese si sarebbero aggravate improvvisamente. I funerali di Ciro si svolgeranno nei prossimi giorni.

    “Sgomenti e addolorati per la notizia dell’accoltellamento a Parigi di Ciro Ciocca. Esprimiamo il più profondo cordoglio alla famiglia, ai genitori e al fratello, siamo vicini alla comunità di Riccia scossa da una morte che non trova consolazione”. Così il presidente della Regione Molise Paolo Fratturam a proposito della morte dello studente.

    Una prima ricostruzione parlava di una rapina finita male: Ciro sarebbe stato colpito con diverse coltellate durante il tentativo di furto di un telefonino e di un pc nell’appartamento in cui viveva. Nella tarda serata di mercoledì, emerge invece un’altra verità: Ciro si sarebbe suicidato.