Terremoto in Centro Italia: cosa fare per dare aiuto e non essere d’intralcio

Terremoto in Centro Italia: cosa fare per dare aiuto e non essere d’intralcio

Alcune semplici regole da tenere sempre presente

da in Cronaca, News Cronaca, Terremoto Centro Italia
Ultimo aggiornamento:

    A seguito del violento terremoto che questa notte ha colpito la zona di Rieti, i soccorritori si sono immediatamente messi all’opera per aiutare i feriti e liberare le persone dalle macerie. E’ fondamentale in momento come questi evitare di creare ulteriori disagi e intoppi alle Forze dell’Ordine, al personale della Croce Rossa e della Protezione Civile, con decisioni improvvisate. Ecco cosa fare realmente per dare aiuto e non essere d’intralcio.


    Innanzitutto, se siete idonei alla donazione di sangue, l’Avis di Rieti ha già diffuso un appello via Twitter in cui spiegava che c’è necessità di sangue di tutti i gruppi: ‘Dalle 8 alle 11, all’ospedale de Lellis di Rieti. Portate documento di identità e codice fiscale. Grazie a tutti. Invito esteso anche ai cittadini romani’. Per ulteriori informazioni, cliccate qui.

    Se avete intenzione di aiutare materialmente le zone colpite dal sisma, potete utilizzare le seguenti informazioni:


    Inoltre dalle ore 15.00, è attivo il numero solidale 45500, a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto, grazie al protocollo d’intesa in essere tra Dipartimento della Protezione Civile e operatori di telefonia fissa e mobile. Grazie agli operatori Tim, Vodafone, Tre, Fastweb, Coopvoce, Wind e Infostrada, è possibile donare due euro inviando un sms, oppure effettuando una chiamata da rete fissa al 45500.

    L’intera somma raccolta, senza alcun ricarico, verrà trasferita direttamente al Dipartimento della Protezione Civile, che a sua volta provvederà a redistribuirla nelle zone colpite dal sisma.


    Se avete intenzione di offrire il vostro aiuto alle zone terremotate, evitate partenze spontanee. L’invito arriva direttamente da Carlo Rosa, responsabile della Protezione Civile del Lazio: ‘Ci sono migliaia di volontari che fanno capo alle tante organizzazioni sul territorio. E in questo momento tutte sono coordinate dalla protezione civile. Quello che bisogna evitare è di mettersi in moto da soli, spontaneamente‘.


    Un altro importante appello arriva dalla Croce Rossa Italiana: ‘Lasciate libere le strade e le linee telefoniche’. E’ infatti fondamentale che le strade adiacenti alle zone colpite dal sisma, in particolare la Via Salaria, rimangano libere e a disposizione dei mezzi di soccorso: ‘Tutta la Croce Rossa è in stato di mobilitazione Squadre cinofile, squadre di soccorso con 20 ambulanze in arrivo. Cucine da campo per assistenza alla popolazione in partenza per Amatrice e Accumoli.

    Automobilisti invitati ad evitare di percorrere Via Salaria per permettere ai mezzi di soccorso di raggiungere le zone colpite’, ha scritto il presidente Francesco Rocca.

    Inoltre si raccomanda di evitare di utilizzare le linee telefoniche, per consentire a chi ne ha reale bisogno di utilizzarle. Infine liberate il wifi dalle password, cosicché chi ha necessità lo possa sfruttare.


    A causa del terremoto, alcuni viadotti sono rimasti lesionati: al km 136 della statale 4, a circa 4 km dal Comune di Accumoli, un viadotto si è mosso, con un dislivello di circa 15 centimetri. Il traffico alle auto è rimasto comunque aperto in entrambi i sensi, ma è fondamentale muoversi con cautela. Sul posto sono presenti volontari della Protezione Civile che invitano i veicoli a rallentare. Un problema analogo è stato registrato su un altro viadotto, il ‘Tronto secondo’, due chilometri più avanti.

    A questo punto la domanda che inevitabilmente si genera nella nostra mente, per colpa della paura è: come sopravvivere a un terremoto? Cosa è importante fare? La Croce Rossa ha pubblicato un vademecum con alcune semplici regole da adottare in circostanze simili. Lo trovate nel tweet qui sotto:


    896

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaNews CronacaTerremoto Centro Italia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI