Chi è Oscar Pistorius, l’atleta sudafricano condannato per l’omicidio di Reeva Steenkamp

Chi è Oscar Pistorius, l’atleta sudafricano condannato per l’omicidio di Reeva Steenkamp

Biografia in pillole del campione paralimpico condannato per omicidio

da in Cronaca, Cronaca Nera, Processi, Oscar Pistorius
Ultimo aggiornamento:

    Oscar Pistorius è nato il 22 novembre 1986 a Johannesburg ed è detentore del record mondiale nella categoria delle competizioni sportive per disabili dei 100, 200 e 400 metri piani. “Blade Runner“, così è soprannominato l’atleta, riesce a correre grazie alle protesi alle gambe, chiamate “cheetah”. Ha ottenuto la medaglia di argento correndo in batteria ai Mondiali di Daegu del 2011.

    LEGGI ANCHE PISTORIUS CONDANNATO A SEI ANNI PER L’OMICIDIO DELLA FIDANZATA

    La vita del giovane è stata segnata da una grave malformazione. Oscar è nato senza peroni e con i piedi malformati. Per questo motivo, quando aveva appena 11 mesi, è stato sottoposto ad un intervento per l’amputazione delle gambe. Negli anni del liceo ha praticato pallanuoto e rugby, passando alle discipline dell’atletica leggera a causa di un infortunio.

    Ha partecipato alle Olimpiadi di Atene nel 2004, riuscì a vincere la medaglia di bronzo sui 100 metri e la medaglia d’oro sui 200. Nel 2007 partecipò, insieme ad altri sportivi normodotati, al Golden Gala a Roma, raggiungendo il secondo posto nella gara dei 400 metri. La richiesta di partecipazione alle Olimpiadi del 2008 di Pechino alle gare insieme ad atleti normodotati fu inizialmente respinta, con la seguente motivazione: “un atleta che utilizzi queste protesi ha un vantaggio meccanico dimostrabile (più del 30%) se confrontato con qualcuno che non usi le protesi“.

    LEGGI ANCHE PISTORIUS IN AULA SENZA PROTESI PER COMMUOVERE I GIUDICI

    Poi però fu accolta, dal momento che non c’erano degli elementi scientifici che potessero dimostrare questa teoria. Ma Pistorius non riuscì a raggiungere il tempo minimo necessario per la qualificazione. Alle Paralimpiadi di Pechino vinse la medaglia d’oro nei 100 metri, nei 200 metri e nei 400 metri. Partecipò anche ai Olimpiadi di Londra del 2012, ma fu eliminato in semifinale ai 400 metri.

    Pistorius ha dichiarato in passato di apprezzare molte delle peculiarità dell’Italia. E’ tifoso della Lazio, è stato per molti anni ad allenarsi a Grosseto. E’ da menzionare anche una sua apparizione televisiva nel nostro Paese. Oscar è stato infatti ospite a “Ballando con le stelle”. Qui ha ottenuto il punteggio massimo e ha dichiarato: “Ballare non è mai stato il mio punto forte. E’ una sfida anche più grande della corsa“.

    Nel 2013 Reeva Steenkamp, 30 anni, modella sudafricana e fidanzata di Oscar Pistorius è stata uccisa in casa dello stesso atleta sudafricano, presso il Country Estate Silver Woods a Pretoria. L’atleta le ha sparato con un’arma legalmente detenuta ed è poi stato accusato di omicidio e condannato a sei anni.

    LEGGI ANCHE CHI ERA REEVA STEENKAMP, LA MODELLA UCCISA DA PISTORIUS

    459

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaCronaca NeraProcessiOscar Pistorius Ultimo aggiornamento: Mercoledì 06/07/2016 14:55
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI