Omicidio Fortuna, Raimondo Caputo accusa una delle bambine che lo incolpano

Omicidio Fortuna, Raimondo Caputo accusa una delle bambine che lo incolpano

Il presunto assassino cambia nuovamente versione

da in Cronaca, Cronaca Nera, News Cronaca, Omicidi, Violenza sui minori
Ultimo aggiornamento:

    Ieri era stata la compagna Marianna Fabozzi, oggi invece, Raimondo Caputo accusa una delle bambine che lo incolpano dell’omicidio di Fortuna Loffredo. La piccola è una delle figlie della Fabozzi. “Avvocato io non c’entro. A uccidere Fortuna è stata la sua amica del cuore, figlia di Marianna” ha raccontato Caputo al legale Salvatore Di Mezza. Proprio le tre bambine avevano testimoniato contro di lui e accusatolo di aver gettato Fortuna dal sesto piano del Parco verde di Caivano.

    Tra vuoti di memoria e cambi di versione dei fatti, Raimondo Caputo, propone un nuovo colpevole. Ieri, aveva spiegato all’avvocato che ad uccidere la piccola Fortuna era stata la compagna Marianna Fabozzi, colpevole anche dell’omicidio del figlio, Antonio Giglio morto in circostanze simili. Caputo ha incolpato spesso la Fabozzi ma offrendo differenti moventi. Intanto l’avvocato del presunto assassino ha annunciato: “Chiederemo, al collegio giudicante una serie di perizie.

    Da quelle mediche, per accertare se ci sono stati davvero abusi sulle bimbe, a quella neuropsichiatrica per verificare l’attendibilità e la veridicità delle ragazzine che hanno accusato il mio assistito. Per questo non chiederemo il rito abbreviato: sarebbe come far tirare un calcio di rigore senza portiere alla Procura.E presenterò un’istanza per far trasferire Raimondo Caputo dal carcere di Poggioreale, dove è stato aggredito e nel quale la sua sicurezza è a rischio, in un istituto penitenziario più tranquillo”.

    255

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaCronaca NeraNews CronacaOmicidiViolenza sui minori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI