Trapani, disoccupato tenta di uccidersi con i figli: arrestato

Trapani, disoccupato tenta di uccidersi con i figli: arrestato

Si è volontariamente schiantato contro un muro con a bordo i due bambini

da in Cronaca, Suicidi, Tentato Omicidio
Ultimo aggiornamento:
    Trapani, disoccupato tenta di uccidersi con i figli: arrestato

    Preso dalla disperazione per aver perso il lavoro, Roberto Carpentieri, 36enne di Trapani ha tentato il suicidio schiantandosi con la sua auto – con a bordo i figli – contro un muro. L’uomo disoccupato e depresso per la fine di una relazione sentimentale è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Per fortuna nessuno è rimasto ferito nel tentativo di suicidio da parte del 36enne.

    L’incidente è accaduto il 15 maggio scorso, Roberto Carpentieri a bordo della sua Fiat Panda si è volontariamente scagliato contro un edificio. Inizialmente si ipotizzava potesse essere un incidente stradale, ma dalle indagini e da alcune testimonianze di amici e parenti è emerso che Roberto Carpentieri ha tentato il suicidio e ha trascinato anche i figli in quel terribile gesto.

    Ora il 36enne si trova nella casa circondariale di Trapani.

    180

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaSuicidiTentato Omicidio Ultimo aggiornamento: Venerdì 20/05/2016 12:51
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI