Napoli, spacciavano droga dalla Spagna: 18 arresti

Le sostanze stupefacenti arrivavano tramite un latitante rifugiatosi nella penisola iberica

da , il

    Napoli, spacciavano droga dalla Spagna: 18 arresti

    Una rete di spaccio che collegava la Spagna con l’Italia, o meglio, con Napoli. I carabinieri della Compagnia del Vomero hanno arrestato 18 persone dedite allo spaccio di stupefacenti nei quartieri dell’Arenella, del Vomero e ull’Isola di Ischia. La droga veniva acquistata in Spagna attraverso la mediazione di un latitante che si era rifugiato nella penisola iberica, l’uomo è stato arrestato dopo tre anni di latitanza.

    Sono 13 le persone in manette e cinque sottoposte agli arresti domiciliari.

    Nel corso di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli i militari dell’arma hanno accertato che la prima associazione, riconducile alla famiglia ‘Nettuno’ attiva a Marano e contigua al clan ‘Polverino’, era dedita allo spaccio dei grossi quantitativi di stupefacenti acquistati in Spagna.

    La seconda associazione operava tra Vomero e Arenella nei mesi invernali, mentre per l’estate si spostava ad Ischia e per spostare la droga utilizzavano persone incensurate nella maggior parte dei casi donne, così da evitare i controlli

    Le accuse per loro sono di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, spaccio di droga e, per alcuni, anche furto aggravato.