Milano, ragazza in treno aggredita alle spalle con un martelletto

Milano, ragazza in treno aggredita alle spalle con un martelletto

La giovane vittima di una rapina in treno ha riportato una frattura della teca cranica, arrestato il suo aggressore

da in Aggressioni, Cronaca, Cronaca di Milano

    Colpita alle spalle mentre era in treno. E’ successo su un treno per Milano alle 21 di sabato 19 marzo in prossimità della fermata di Cassano D’Adda, una ragazza di 22 anni della provincia di Bergamo era sola nello scompartimento quando un malvivente l’ha aggredita per rapinarla, voleva rubarle il cellulare e i 15 euro che aveva nel portafogli. Secondo la ricostruzione dei carabinieri la giovane è stata colpita alle spalle da un martelletto frangivetri, oggetto utilizzato in caso di emergenza per rompere i finestrini del treno.

    La vittima è stata colpita alla testa e ha allertato subito il capotreno che è stato il primo ad intervenire. Le condizioni della giovane si sono aggravate la sera del 19 marzo intorno alle 22 tanto da indurre i medici a operarla d’urgenza per ridurre la frattura della teca cranica. La ragazza ha riportato anche una frattura alla mano. I sospetti sono ricaduti su un pregiudicato romeno già espulso dall’Italia lo scorso anno. A incastrare l’uomo un berretto che i carabinieri hanno ritrovato insieme ad alcuni oggetti appartenenti alla ragazza aggredita, la cover del cellulare e un suo documento.

    I carabinieri hanno visionato le immagini girate alla stazione di Treviglio che immortalano l’aggressore mentre sale sul treno con indosso il berretto ritrovato dopo l’aggressione. Il giovane è stato poi fermato e condotto in carcere. Non è la prima volta che si verificano brutali aggressioni sui treni, a giugno dello scorso anno a Villipizzone nella periferia nord ovest di Milano, un controllore è stato aggredito con un machete da tre latinos poi arrestati.

    325

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AggressioniCronacaCronaca di Milano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI