Esselunga ritira la ‘salsiccia punta di coltello’ perché contiene metallo

Esselunga ritira la ‘salsiccia punta di coltello’ perché contiene metallo

Si ha diritto al rimborso anche senza scontrino

da in Alimenti, Cronaca, Rimborsi, Sicurezza Alimentare
Ultimo aggiornamento:
    Esselunga ritira la ‘salsiccia punta di coltello’ perché contiene metallo

    Frammenti di metallo sono stati rintracciati all’interno della salsiccia fresca di puro suino a macina grossa venduta con il marchio Esselunga nei negozi della nota catena di supermercati. Le confezioni di salsiccia punta di coltello (peso netto 300/400 grammi) che sono state ritirate dal consumo sono state imballate dal 12/2/16 al 23/2/16, direttamente all’interno degli stessi supermercati.

    L’azienda Esselunga invita i suoi clienti a prestare la massima attenzione e a riportare indietro le confezioni di salsiccia a rischio, con i dettagli riportati in precedenza, che non vanno assolutamente consumate perché potrebbero contenere frammenti metallici pericolosi per la salute, andati a finire accidentalmente nel processo di lavorazione della carne, effettuata dall’azienda Agricola Tre Valli Soc Coop nello stabilimento IT 207 M CE.

    Le confezioni a rischio saranno rimborsate completamente a tutti i clienti, anche in assenza dello scontrino di acquisto.

    Per altre info o segnalazioni contattare il numero messo a disposizione 045/8794111.

    191

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentiCronacaRimborsiSicurezza Alimentare
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI