Come fanno i ladri ad aprire le finestre, le porte blindate e le tapparelle?

Come fanno i ladri ad aprire le finestre, le porte blindate e le tapparelle?
da in Cronaca
Ultimo aggiornamento:
    Come fanno i ladri ad aprire le finestre, le porte blindate e le tapparelle?

    La maggior parte dei ladri ormai entra nelle case sfruttando porte o finestre aperte, soprattutto durante i periodi estivi. Basterebbe ricordarsi di chiudere imposte, finestre e porte adeguatamente per evitare circa un terzo dei furti. Pigrizia? Probabile, visto quanto si sono evoluti i sistemi di sicurezza domestica e la sfida che questi costituiscono nel disinnescarli. Quando parliamo di finestre, porte blindate e tapparelle violate dai ladri ci riferiamo al gruppo di furti più comuni: quelli con scasso, ovvero quando viene colpita più volte o scardinata la porta o finestra, sempre che queste non siano salvaguardate da inferriate fisse o mobili.

    Ladro

    Per manomettere la serratura delle porte blindate, i ladri principalmente si affidano ad un sistema originario del nord Europa che si chiama “bumping“: una tecnica di scasso che consiste nell’aprire serrature tramite una chiave limata sull’estremità della quale vengono praticati colpi di martelletto o cacciavite. Si tratta di un metodo che non lascia tracce e che sfrutta la froza cinetica per alzare i pistoni superiori della serratura oltre la linea di apertura, consentendo lo scatto.

    Entrare in una casa dalla finestra sembra il piano più semplice da seguire per un ladro, in quanto violare queste non è assolutamente complesso. Il malintenzionato si deve dotare di trapano ed effettuare un buco a fianco della maniglia della finestra, infila un uncino di ferro appositamente creato per l’uso che si abbassa non appena fuoriesce di circa 20cm dall’altra parte del foro, e infine lo gira con forza mentre gira anche la maniglia della finestra.

    In pochi minuti questa si apre e il ladro è in casa.

    Discorso a parte invece per le tapparelle, che per quanto possano essere pesanti non sono affatto difficili da sollevare: basta munirsi del “classico” piede di porco e possibilmente di un crick, da posizionare appena sotto la tapparella una volta alzata abbastanza da permettere all’arnese di inserirsi. Esistono in commercio diversi deterrenti per il sollevamento di tapparelle, in plastica e in metallo, proprio per la facilità con la quale è possibile scassinarle.

    423

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cronaca
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI