Profughi nelle case degli italiani: la Lega che fa infuriare Salvini

Profughi nelle case degli italiani: la Lega che fa infuriare Salvini

Il leader del Carroccio: 'Prefetto di Treviso cambi mestiere'

    Profughi nelle case degli italiani: la Lega che fa infuriare Salvini

    Le case degli italiani ai profughi? La Lega fa infuriare Matteo Salvini. Non il suo stesso partito ma Laura Lega, il prefetto di Treviso che ha dato l’ultimatum ai sindaci leghisti: o voi trovate una soluzione per i profughi, o io li faccio alloggiare nelle case sfitte.

    LEGGI ANCHE –> ‘Sparate ai profughi’, l’idea della conservatrice tedesca Frauke Petry

    –> Trattato di Schengen, respingere i migranti ci costerebbe 100 miliardi

    In Veneto è emergenza profughi: ce ne sono troppi e non sanno dove metterli. Così il prefetto convoca un vertice provinciale d’urgenza, ma i quaranta sindaci del Carroccio non si presentano. Evidentemente convinti che in Padania la questione sia irrilevante. Laura Lega però si indispone e minaccia: “Se non troviamo il posto per i nuovi profughi in arrivo, finiranno presto in mezzo alla strada diventando un problema di sicurezza. La prefettura ha raschiato il fondo del barile. O arrivano nuovi alloggi per maggio o sarò costretta a requisire gli appartamenti sfitti”.

    Nell’occhio del ciclone in particolare l’amministrazione di Treviso, la città meno disposta ad ospitare i migranti nelle strutture apposite.

    “La quota dei migranti di Treviso – spiega il prefetto – è assegnata come per tutte le province italiane sulla base di una ripartizione matematica calibrata sulla densità di popolazione, e in tutta Italia non c’è alcuna provincia che esprima resistenze a questo metodo come Treviso”.

    Immediata la reazione della Lega in camicia verde. Il leader Matteo Salvini si sfoga nel salotto domenicale di Barbara D’Urso e su Facebook. Sulla sua pagina scrive due messaggi al veleno: “Il prefetto di Treviso ha annunciato che, se i Sindaci della Lega continueranno a opporsi all’arrivo di clandestini, a maggio requisirà le case sfitte private per piazzarci degli altri immigrati. Siamo alla follia. Caro prefetto, cambia mestiere che è meglio!”.

    Salvini ancora su Fb

    E poi: “ROBA DA MATTI! Il prefetto di Treviso vuol REQUISIRE le case ai trevigiani per darle ai presunti “profughi”! I sindaci della Lega continueranno a fare le BARRICATE!”.

    Salvini su Facebook

    Non resta zitto nemmeno il governatore della Regione Luca Zaia: “Sia chiaro fin d’ora che se troverà conferma l’ipotesi di attentare alla proprietà privata dei cittadini noi ci frapporremo, costi quel che costi. C’eravamo abituati a sentire utilizzare i termini confisca, requisizione, sequestro nei racconti della sacrosanta guerra ai mafiosi, ai delinquenti, alla criminalità organizzata. Non riesco a digerire l’idea che gli stessi toni siano utilizzati nei confronti di cittadini onesti che pagano le tasse”.

    550

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI