Giovanni Paolo II, lettere segrete con una donna sposata

Giovanni Paolo II, lettere segrete con una donna sposata

Bbc: 'Non vi è alcun segno che il Pontefice abbia violato il voto di castità'

    Giovanni Paolo II, lettere segrete con una donna sposata

    La Bbc ha diffuso lettere segrete e fotografie che raccontano la lunga e profonda amicizia tra Giovanni Paolo II e una donna sposata. Materiale custodito per tanti anni nella biblioteca nazionale polacca, che ha dato vita a un documentario che sarà trasmesso il 15 febbraio dall’emittente britannica. “Non vi è alcun segno che il Pontefice abbia violato il voto di castità”, sottolinea la Bbc, lasciando intendere però un rapporto più profondo di una semplice amicizia.

    Lettere e fotografie, più un centinaio, che raccontano un rapporto durato più di trent’anni. L’amicizia tra l’allora arcivescovo di Cracovia Karol Wojtyla e la filosofa americana di origini polacche, Anna-Teresa Tymieniecka, nacque nel 1973, in piena guerra fredda. Nacque dopo un incontro di lavoro in cui parlarono del libro di filosofia che il futuro Papa aveva scritto. Il rapporto si rafforzò negli anni con viaggi e incontri, sia in presenza di prelati che da soli.

    Secondo la Bbc lei, sposatasi poi con un economista di Harvard, sarebbe stata a lungo innamorata. Wojtyla avrebbe cercato di dirottare gli “intensi sentimenti” di lei sull’amicizia. “Direi che sono stati più che amici ma meno che amanti”, racconta Edward Stourton, il giornalista autore del documentario. Precisa di non voler insinuare che tra i due ci sia stato qualcosa di più intimo e che nulla lascia pensare che lui abbia violato il voto di castità.

    Le oltre 350 missive conservate nella Biblioteca Nazionale di Polonia mettono in luce un rapporto molto profondo. In una lettera datata 1976 il futuro Santo definisce la Tymieniecka “un dono di Dio“, scrivendole: “Mia cara Teresa.

    Tu parli di essere separati, ma io non so trovare risposta a queste parole“. In un’altra lettera, l’allora cardinale scrisse: “La dimensione in cui ti accetto e ti sento dappertutto e in ogni genere di situazione, quando sei vicina e quando sei lontana”. Le fotografie mostrano il futuro pontefice, scomparso nel 2005, con lei in tenuta da sci, in pantaloncini in riva al lago, nei corridoi del Vaticano.

    Carl Bernstein, uno dei giornalisti del Watergate, è stato il primo a parlare dell’importanza di questa donna nella vita di Wojtyla, proclamato santo nel 2014. Ha commentato così la scoperta delle lettere segrete: “Stiamo parlando di San Giovanni Paolo. È un rapporto straordinario. Non è illecito, tuttavia è affascinante e cambia la nostra percezione di lui”. Già, ma in che modo la cambia, il pensiero che san Giovanni Paolo II abbia potuto provare sentimenti d’amore per una donna?

    497

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CronacaPapaPapa Giovanni Paolo IIReligione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI